in

Il posto migliore per crescere una famiglia? C’è un caso per City Over Suburb.

Se vuoi un grande cortile e un SUV, spostati in periferia. Altrimenti, fai i conti. Finirai con un ragazzo di città.

Quando mio figlio era un neonato, andavamo nello stesso ristorante tailandese praticamente ogni settimana. Il cibo era discreto, ma è arrivato rapidamente e il posto era raramente affollato. Più precisamente, il personale adorava il bambino. Pensavano che il suo agitarsi e piagnucolare fosse carino. A loro non importava dover spazzare i Cheerios appiccicosi . Lo salutavano con gioia quando ci rotolavamo dentro e crollavamo, contenti di sapere che, per un breve interludio, non stavamo disturbando nessuno. Era un ristorante adatto ai bambini . È stato veramente piacevole.

 La macchina della propaganda suburbana , alimentata dalla saggezza convenzionale, dall’industria immobiliare e dalle ansie dei genitori, farebbe credere ai genitori che le città sono pericolose, costose e dannose per i bambini, mentre i quartieri a mezz’ora di distanza sono sicuri, punteggiati da scuole eccellenti e campi da gioco ben tenuti . Ma questo non va d’accordo con la nostra esperienza. Crescere nostro figlio in città è stato grandioso. E ci sono prove che le virtù dei sobborghi sulle città sono molto esagerate, in particolare per gli abitanti delle città che si muovono a malincuore perché sembra la cosa giusta da fare.

Per comprendere i compromessi, è fondamentale comprendere i modi in cui il costo della vita e la qualità della vita sono intrecciati e i modi in cui non lo sono.

Se l’ostacolo principale contro l’educazione dei figli in città è il costo della cosa, è importante interrogarsi sull’aspetto reale di tale spesa e sui modi in cui essere in una città può far risparmiare denaro ai genitori, per quanto strano possa sembrare. Ma ci sono alcuni risparmi che derivano dal vivere in aree ad alta densità. I genitori li incontrano presto. Un paio di giorni dopo la nascita di nostro figlio, l’abbiamo legato a sua madre e abbiamo camminato per pochi isolati fino al nostro museo d’arte locale (non era impressionato, ma ci siamo divertiti). La capacità di impegnarsi in questo tipo di attività spontanee soddisfacenti elimina la pressione di dedicarsi a piaceri più elaborati. 

Ma a livello di articolo, il costo del trasporto è il punto in cui le città hanno un enorme vantaggio nei sobborghi. Mia moglie può prendere il treno per andare al lavoro, il che significa che abbiamo bisogno solo di un’auto minuscola, piuttosto che di un vialetto di quattro ruote motrici . 

Todd Littman del Victoria Transport Policy Institute sostiene che la vita urbana a lungo termine può essere un investimento migliore rispetto ai sobborghi perché le case si apprezzano e le auto si svalutano. Egli calcola che una famiglia con un reddito annuo di $ 60.000 in un sobborgo esterno con due auto può permettersi $ 10,783 in rate annuali del mutuo, mentre una famiglia urbana senza auto potrebbe permettersi di $ 19.044 pagamenti annuali. In un decennio, Littman afferma che l’abitante della città avrebbe $ 63.789 in più di capitale rispetto alla famiglia suburbana.  

Ci sono anche molte città dove il costo della casa è più alto nelle periferie che nei centri urbani. Chicago è uno di questi (New York e Los Angeles non lo sono). Nel 2018, i ricercatori di Zillow hanno scoperto che i suburbani pagavano in media il 16,4% del loro reddito ai titolari di mutui nell’area di Chicago, mentre gli abitanti delle città pagavano solo il 15,3%. Baltimora aveva un divario ancora maggiore, con abitazioni suburbane al 17,2 percento del reddito e urbane solo al 6,0 percento.  

Certo, ci sono molte città dove i prezzi sono più alti; New York o Washington DC vera e propria hanno un prezzo. E queste cose variano in base al quartiere. La nostra casa a Lincoln Park è un po’ più costosa delle case a Griffith, nell’Indiana, a 30 miglia di distanza, dove è cresciuta mia moglie. Ciò è in parte dovuto al fatto che molte persone stanno diventando sagge e prendono la decisione di fare il pony.

“C’è stato un ritorno al nucleo urbano, specialmente nelle grandi città costiere, ma anche in altre aree”, mi ha detto l’economista senior di Zillow, Sarah Mikhitarian. “Le persone apprezzano davvero essere vicine o relativamente vicine al loro posto di lavoro”. 

Un altro studio di Zillow ha valutato i tempi di percorrenza osservando quanto un tragitto di quindici minuti ha aggiunto ai prezzi delle case. A Boston, la città con il calo più drammatico, una casa a 15 minuti di distanza dal centro cittadino costa 57.250 dollari in meno, circa il 13,4% del valore medio della casa e 3.816 dollari al minuto di tragitto (la metà se si conta il quotidiano avanti e indietro). .

Come mi ha detto Mikhitarian, però, il motivo per cui le case sono generalmente più costose nelle aree urbane è perché alla gente piace vivere in città. «La più grande attrazione sono i servizi nelle vicinanze. Sei vicino a musei o altri eventi culturali”, ha detto. Non ci sono molti ottimi ristoranti o teatri in offerta nel nord-ovest dell’Indiana. Per molte persone, i pendolari più brevi e la possibilità di camminare dietro l’angolo per un caffè davvero buono, o comprare il pane dal fornaio polacco in fondo alla strada, o uscire per un capriccio per vedere Babymetal , valgono qualcosa per molte persone. Sono una di quelle persone. 

Tuttavia, molti genitori temono che questi servizi culturali vadano a scapito dell’istruzione dei loro figli. Certo, io e mio figlio possiamo andare a vedere i cantanti giapponesi fare aerobica sui riff death metal, ma vale la pena mandarlo in una scuola scadente? 

Ma questo non è in realtà un compromesso che devi fare, secondo Jack Schneider, professore di educazione all’Università del Massachusetts a Lowell. Nella sua ricerca, Schneider ha trovato poche prove che le scuole suburbane forniscano un’istruzione di migliore qualità. Le scuole suburbane hanno punteggi migliori nei test, ma questo perché gli studenti che ci vanno tendono ad essere più benestanti, più probabilità di parlare inglese e hanno genitori che hanno frequentato il college. “Tutti i giovani entrano a scuola con diversi livelli di preparazione, privilegio e vantaggio”, mi ha detto Schneider. “Pertanto, i punteggi medi di una scuola rifletteranno la demografia della scuola, più di quanto rifletteranno l’insegnamento e l’apprendimento a scuola”. I bambini provenienti da un ambiente privilegiato andranno bene nei test, sia che vivano in una città o in un sobborgo. E i bambini provenienti da famiglie che affrontano svantaggi a causa del reddito o del razzismo avranno difficoltà a prescindere dalla scuola che frequentano.

Ciò non significa che la scelta della scuola sia priva di significato. Esistono altre misure della qualità della scuola, ad esempio se i bambini si sentono coinvolti, se sono felici con gli amici e se incontrano e interagiscono con persone che li sfidano e li coinvolgono. Le scuole razziali diverse migliorano persino la salute degli studenti di colore, senza avere effetti negativi sugli studenti bianchi. Schneider afferma che i vantaggi delle diverse scuole sono poco studiati, ma c’è motivo di credere che diano a tutti una migliore capacità di comprendere altre prospettive e un maggiore senso di sicurezza emotiva. 

Questo risuona con me. Uno dei motivi per cui volevo crescere mio figlio in città era che ero cresciuto in un posto più piccolo, più insulare e, credo fermamente, meno piacevole di Chicago, una comunità prevalentemente cattolica nella Pennsylvania nord-orientale. Tutti dicevano che era un ottimo posto per crescere i bambini, ma era un eufemismo; quello che volevano dire era che la città era quasi interamente bianca.

Detto questo, la mia infanzia non è stata affatto un incubo. Mi piacevano i miei genitori e generalmente andavo d’accordo con i miei coetanei. Ma sono stato vittima di bullismo per essere ebreo e per andare bene a scuola. Gli insegnanti facevano battute omofobe e misogine. Sono sicuro che l’omofobia è meno comune lì ora di quanto non fosse allora. Ma è una delle roccaforti di Trump in Pennsylvania; Non credo sia cambiato così tanto. 

Indipendentemente da ciò, sono contento che mio figlio abbia avuto la possibilità di vivere un’esperienza diversa. Frequenta un liceo artistico pubblico dove due terzi dei ragazzi sono neri o latini; almeno la metà dei suoi amici sono omosessuali e molti di loro sono trans. Aveva un corso di educazione sessuale che riguardava i preservativi e il consenso. (Penso che il mio insegnante di salute in Pennsylvania avrebbe avuto un aneurisma se fosse stato costretto a parlare di astinenza, molto meno di sesso sicuro.) L’insegnamento della lingua è molto meglio che alla mia vecchia scuola, e ci sono anche più corsi AP. Probabilmente ci sono meno ragazzi ebrei nella sua scuola di quanti ce ne fossero nella mia e molti dei suoi coetanei non sono esattamente sicuri di cosa significhi essere ebrei. Ma non è vittima di bullismo perché i suoi coetanei non danno per scontato che tutti debbano essere uguali.

E, allo stesso modo in cui l’accesso alle istituzioni culturali ha reso più piacevole il primo anno di mio figlio, l’accesso alla cultura sta rendendo più interessante la sua adolescenza. Aspirante attore, ha molte opportunità di provare per film e opere teatrali studentesche (ha avuto modo di interpretare Malvolio in una grande produzione giovanile di Shakespeare). Quest’estate i soldi erano più scarsi di quanto ci aspettassimo, quindi non siamo andati in vacanza. Siamo rimasti a Chicago e siamo andati a un sacco di teatri—abbiamo visto uno spettacolo di Ionesco, improvvisazione e uno spettacolo su Joan Jett Blakk, la drag queen che si è candidata alla presidenza nel 1992. Nello stesso modo in cui la città mi ha coinvolto quando lui era ancora nel marsupio, ora lo impegna. È difficile dargli una cifra, ma è profondamente prezioso.

Niente di tutto questo vuol dire che devi trasferirti subito in città o fallirai con i tuoi figli. Ovviamente, persone diverse prosperano in luoghi diversi. Se mio figlio amasse il calcio invece del teatro, probabilmente prenderemmo decisioni diverse. Ma, per lo stesso motivo, è fuorviante vedere le città come luoghi da cui i genitori devono fuggire non appena si aspettano.

Le aree urbane hanno sempre promesso diversità, arte, eccitazione, opportunità. I bambini beneficiano di tutte queste cose, e così anche gli adulti. La nostra casa è certamente più angusta di quanto vorremmo, ma quando la lasciamo, abbiamo un ristorante tailandese in cui possiamo andare dietro l’angolo.

Gli unici traguardi di 3 mesi che contano

Il mio bambino è il capo. Per favore aiutami a riprendermi la mia vita e mia moglie!