in

I social media possono influenzare ciò che mangia tuo figlio?

Lo studio conferma che i social media possono indurre i bambini a mangiare cibo spazzatura

Ogni genitore si aspetta che, a un certo punto, il proprio figlio chieda un alimento che ha visto pubblicizzato online o in TV. Ora, uno studio recente rivela l’impatto che i social media hanno sulle scelte alimentari di un bambino.

I ricercatori hanno esaminato 176 bambini di età compresa tra 9 e 11 anni.

I bambini sono stati assegnati in modo casuale a visualizzare diversi profili di “influencer” sui social media con snack salutari, snack non salutari o prodotti non alimentari.

Lo studio ha rilevato che i bambini che hanno visualizzato i post sui social media con snack non salutari hanno mangiato più calorie e avevano un consumo significativamente maggiore di cibi malsani rispetto ai bambini che hanno visto snack sani o prodotti non alimentari.

Tuttavia, i bambini che hanno visto gli snack salutari non sono stati costretti a mangiare cibi più sani.

Annunci: guardalo, lo vuoi

La psicologa infantile Kate Eshleman, PsyD , non ha preso parte allo studio, ma afferma che probabilmente non sorprende che le pubblicità siano molto persuasive per i bambini.

“Le pubblicità hanno un grande impatto sui bambini”, dice. “Lo vedono e lo vogliono, e i genitori devono essere preparati a limitare queste cose in casa”. Il dottor Eshleman afferma che evitare le insidie ​​del marketing sui social media si riduce a comunicare con i bambini le scelte salutari. Ciò include quali alimenti dovrebbero essere presenti in casa e quali no.

Andando avanti

Il dottor Eshleman dice che i genitori dovrebbero sempre sapere cosa guardano i loro figli in modo che possano parlare dei contenuti che stanno guardando.

“In generale, è importante che i genitori sappiano cosa stanno guardando i loro figli, comprese le pubblicità”, afferma. “Vuoi sapere perché un bambino chiede questo, o perché ne parla. E il modo migliore per capire queste cose è essere consapevoli di ciò che stanno guardando”.

Il dott. Eshleman osserva che i risultati dello studio non significano che i genitori non dovrebbero consentire ai propri figli di visualizzare contenuti online. Ma consiglia di assicurarsi che lo guardino in bella vista – su un computer che puoi vedere o su un televisore – ma non su un dispositivo portatile.

Senti senti! Come proteggere le orecchie di tuo figlio dalla perdita dell’udito indotta dal suono

Perché le mestruazioni di mio figlio sono così pesanti? Dovrei essere preoccupato?