in

Latte vaccino, un alimento da evitare?

È stato pubblicato un libro dal titolo sconvolgente che sta suscitando molte polemiche. La tesi è che il latte di mucca vada benissimo per i vitelli ma per nulla per i cuccioli di uomo. Siete d’accordo?

Che il latte e i suoi derivati (burro, formaggi, panna, gelati ecc.) possano dare allergie o intolleranze è cosa risaputa però qui si toccano ben altre note.
Il libro di Anne Laroche de Rosa “Il latte, un alimento da evitare” (ed. Età dell’Acquario, € 8,50) sostiene che sia addirittura nocivo, responsabile di molte patologie come decalcificazione o addirittura gravi problemi digestivi, intestinali e addirittura tumorali.

L’autrice sottolinea le differenze tra il latte materno (salutare, benefico e insostituibile) con quello di vacca riportando pareri ed esperienze di persone che hanno avuto enormi benefici e giovamento dalla sospensione del latte dalla propria dieta.

Le sopracciglia mi si alzano perplesse e stupite: ma come!??!?!? Se da sempre ci viene detto che il latt è fondamentale per la calcificazione delle ossa dei piccoli, per lo sviluppo neurologico e per un sacco di ottime altre ragioni, che storia è questa?

Il libro mi ha lasciata un po’ perplessa perché alcune situazioni, raccontate come oggettive, sono assolutamente soggettive e relative solo al caso del paziente o dello studio preso in oggetto. Ad esempio gli effetti negativi del latte in soggetti con una certa malattia genetica.

Ad ogni modo il libro solleva un sacco di polvere. Voi che esperienza avete? Latte di vacca sì o no per i nostri piccoli?

Io posso portare la mia esperienza. Bevo ed ho sempre bevuto moltissimo latte (ai miei tempi ce lo davano come bevanda alla refezione scolastica) e, nonostante incidenti sportivi e motociclistici, anche gravi, non mi sono mai rotta niente. I vari ortopedici che nella vita mi hanno messo le mani addosso mi hanno sempre detto che “si vedeva che le mie ossa erano frutto di tanto latte”. Nonostante io non sia stata allattata al seno manco un giorno.

Che ne dite?

Addio assorbenti, arriva la MoonCup

Quando iniziare Fate la Nanna