in

Quando iniziare Fate la Nanna

Ieri siamo andati a trovare dei cari amici che hanno appena avuto uno splendido bambino. Siamo arrivati nel mezzo di una piccola crisi famigliare dove il neopapà si ostinava a voler applicare il metodo  a un… NEONATO!!!

Allora, ogni neo-genitore scagli la prima pietra se non ha fatto cose assurde ai limiti del buon senso.

Se guardo indietro all’esperienza personale mia e di mio marito – e vi ricorderete benissimo anche voi – noi nell’ordine abbiamo:

– MAI sterilizzato il biberon quando Davide era ancora allattato misto in attesa di avere la montata

– Dimenticato di far fare il ruttino al bimbo dopo la poppata per almeno tre settimane e chiedendomi perché non dormiva

e potrei andare avanti così.

Ma ieri abbiamo fatto davvero quattro risate perché è vero che il libro “Fate la nanna” dice di iniziare dai tre mesi a instaurare una routine fissa al momento dell’andare a letto ma non si inizia il metodo vero e proprio fino ai se-sette mesi perché fino a quel momento il sonno del bambino è totalmente anarchico. 

Ma oggi in realtà non volevo parlare di Fate la Nanna ma ero curiosa di sapere che pasticci avete combinato voi con i vostri cuccioli quando siete tornata a casa.

Dai, facciamo quattro risate!

Latte vaccino, un alimento da evitare?

Otite: le orecchie si sono tappate