in

Buono per te, buono per il bambino: vitamina C e allattamento

Stai allattando il tuo nuovo arrivato? Potresti chiederti se le vitamine che stai mangiando o con cui stai integrando fanno bene al tuo bambino. Diamo un’occhiata a uno di questi, la vitamina C e il suo impatto sull’allattamento al seno.

Quando ero incinta, una delle mie voglie era per i satsuma, un agrume di tipo mandarino. Li divorerei per la sterlina.

Il negozio locale si è abituato a mio marito che andava lì ogni pochi giorni e li comprava a scatola. Non sarei stato sorpreso se il mio bambino fosse nato arancione.

Come buona fonte di vitamina C, questo era un integratore di cui non dovevo preoccuparmi e le voglie presto passarono. Ero curioso, però, di come avrebbe influenzato il mio bambino durante la gravidanza e durante l’allattamento.

Diamo un’occhiata ai benefici della vitamina C e quanto dovremmo avere nella nostra dieta durante l’allattamento

Vitamina C per te e il bambino

La vitamina C, chiamata anche acido ascorbico, si trova naturalmente in molte fonti alimentari. È quello che chiamiamo antiossidante. Aiuta a proteggere il corpo dai radicali liberi, come i raggi ultravioletti del sole e gli inquinanti ambientali (1) .

Questa vitamina ha anche altre funzioni protettive nel nostro corpo, che includono:

  • Guarigione delle ferite: la vitamina C può migliorare la guarigione delle ferite e ridurre l’infiammazione. Aiuta a fermare le cicatrici eccessive (2) .
  • Promuove la salute della pelle: svolge un ruolo in molti modi per quanto riguarda la nostra pelle. La vitamina C è coinvolta nella prevenzione delle rughe e del rilassamento cutaneo, della secchezza e ruvidità e delle macchie scure o dell’invecchiamento dovuto all’esposizione al sole (3) .
  • Tratta e protegge dalle infezioni: la vitamina C può aiutare a proteggere il nostro corpo dalle infezioni da batteri, virus e protozoi. Ciò include malattie come la polmonite, il comune raffreddore, la malaria e la dissenteria amebica (4) .
  • Aiuta il corpo ad assorbire il ferro: il nostro corpo ha bisogno di ferro per la produzione di globuli rossi. La vitamina C ci aiuta ad assorbirla dagli alimenti che mangiamo (5) .
  • Altre malattie: gli effetti potenzialmente benefici della vitamina C sul cancro e sulle malattie cardiovascolari sono stati discussi per anni. La ricerca è ancora in corso per scoprire quale ruolo gioca questa vitamina (6) .

La vitamina C nel latte materno può aiutare a trasmettere questi benefici al tuo bambino.

Come il corpo ottiene la vitamina C.

I nostri corpi non possono produrre questa vitamina, quindi contiamo sull’ottenerla da fonti alimentari o integratori.

Buone fonti di vitamina C sono frutta e verdura. I frutti ricchi di questa vitamina includono arance, pompelmi, fragole, kiwi e pomodori. Per le verdure, mangia cose come broccoli, peperoni verdi e rossi, cavoletti di Bruxelles, cavoli e piselli.

L’indennità giornaliera raccomandata (RDA) per i bambini fino a sei mesi è di 40 milligrammi al giorno. Questo sale a 50 milligrammi fino a un anno. Quindi torna a 15 milligrammi fino a tre anni.

Per le donne incinte, la RDA è di 85 milligrammi e per una mamma che allatta 120 milligrammi. Se sei una giovane mamma di età pari o inferiore a 18 anni, la RDA è di 80 milligrammi durante la gravidanza e 115 milligrammi durante l’allattamento (7) .Per saperne di piùQuali alimenti dovresti evitare durante l’allattamento?

Impatto di una quantità insufficiente di vitamina C.

Potresti aver sentito parlare dello scorbuto, il flagello dei marinai nel XVIII secolo. Sir James Lind, un medico scozzese che presta servizio con la Marina britannica, ha sperimentato e ha scoperto che mangiare limoni e arance poteva curare lo scorbuto (8) .

È stato solo nel XX secolo che l’acido ascorbico è stato riconosciuto come il componente attivo di questi frutti che ha prevenuto o curato questa malattia. In effetti, questa scoperta ha vinto un premio Nobel per l’ungherese Albert Szent-Gyorgyi (9) .

La carenza di vitamina C abbastanza grave da causare lo scorbuto nei paesi sviluppati è rara, ma può ancora verificarsi. Circa il 7,3% delle persone negli Stati Uniti e circa il 73,9% nell’India settentrionale presenta carenze inferiori a livelli accettabili (10) .

La carenza di vitamina C può ancora verificarsi se la dieta è limitata. Lo scorbuto nei neonati, tuttavia, è raro, poiché sia ​​il latte materno che la formula contengono vitamina C.

Vitamina C nel latte materno

La maggior parte delle mamme che seguono una dieta equilibrata avrà la giusta quantità di vitamina C nel latte materno per il loro bambino. Il tipo di alimenti che le madri che allattano dovrebbero mangiare includono molta frutta e verdura, nonché cibi ricchi di amido, latticini e proteine (11) .

Sebbene sia possibile assumere integratori vitaminici durante la gravidanza, uno studio ha dimostrato che non aumentano la quantità di vitamina C nel latte materno. È solo la dieta che può raggiungere questo obiettivo (12) .

Si pensa anche che se prendi integratori di vitamina C al di sopra della RDA, il tuo corpo regolerà la quantità di vitamina C che passa nel tuo latte materno (13) .

Farà la differenza, tuttavia, se sei carente di vitamina C a causa di uno scarso nutrimento. L’assunzione di integratori in queste circostanze può raddoppiare o triplicare la quantità nel latte materno (14) .

Impatto del fumo sui livelli di vitamina C.

Un altro elemento che influenza l’assorbimento della vitamina C è il fumo . Ciò può causare livelli più bassi di vitamina C nel latte materno (15) .

È stato anche dimostrato che i bambini di mamme che fumano hanno livelli più bassi di questa vitamina antiossidante (16) .

La raccomandazione per le persone che fumano è di aggiungere 35 milligrammi di vitamina C al giorno (17) .

Troppa vitamina C durante l’allattamento?

Il limite superiore per la vitamina C è di 2.000 milligrammi al giorno. Poiché la maggior parte delle scorte proviene dalla dieta, è improbabile che ne mangi troppo. Tuttavia, se decidi di assumere integratori a dosi elevate, potresti farlo.

Per quanto ti riguarda, troppa vitamina C può causare diarrea, vomito, bruciore di stomaco, crampi allo stomaco e mal di testa (18) .

Quando si tratta degli effetti sul tuo bambino, si pensa che troppa vitamina C durante la gravidanza possa causare lo scorbuto in un neonato. Questo perché il fegato lo elabora troppo velocemente, eliminandolo dal corpo. Allo stesso modo, non abbastanza può anche influire negativamente sulla salute del tuo bambino non ancora nato (19) .

Tuttavia, abbiamo già detto che il nostro corpo regola la quantità di vitamina C che viene trasmessa al bambino nel latte durante l’allattamento.

Se per qualsiasi motivo prevedi di assumere dosi di vitamina C superiori a quelle raccomandate, parlane prima con il tuo medico.

La vitamina C previene la mastite?

La mastite si verifica quando il tessuto del seno diventa infiammato e doloroso . Se non trattato, può portare ad un ascesso al seno (20) .

Gli antiossidanti, compresa la vitamina C, vengono somministrati alle mucche che hanno bassi livelli e che stanno allattando, per trattare e prevenire la mastite (21) .

Poiché la mastite può comportare infezioni, è possibile che la vitamina C possa aiutare, poiché è efficace nel combattere le infezioni da stafilococco (22) .

Alcune mamme hanno riferito aneddoticamente di assumere vitamina C per la mastite, ma non ci sono prove conclusive che funzioni (23) .Lettura correlata10 cause del dolore durante l’allattamento al seno e come trattarle

Prevenzione delle malattie allergiche

Sei una mamma che soffre di eczema o asma e temi di trasmetterlo al tuo bambino? Uno studio ha dimostrato che una dieta ricca di vitamina C può aiutare a ridurre il rischio di trasmissione queste malattie allergiche su (24) .

Questo stesso studio ha dimostrato che le mamme sensibili a determinati alimenti e che li evitano hanno maggiori probabilità di avere bambini con bassi livelli di vitamina C.

Livelli di vitamina C nel latte espresso

Molte mamme pompano il latte e lo conservano in frigorifero o congelatore. È utile averlo quando non sei fisicamente disponibile per allattare il tuo piccolo o quando papà vuole allattare il bambino. Ma cosa succede ai livelli di vitamina C nel latte espresso?

Diminuiscono di circa un terzo se conservati in frigorifero per 24 ore o di due terzi se congelati per più di un mese (25) .

Per questo motivo, per dare al tuo bambino i benefici della vitamina C nel latte materno conservato , usala entro un giorno dal frigorifero e un mese dal congelatore.


È ora di mangiare frutta e verdura

La vitamina C gioca un ruolo importante nel nostro corpo. Aiuta a proteggerci da infezioni e infiammazioni, oltre a migliorare la nostra pelle e la capacità di guarigione. Ci aiuta anche ad assorbire il ferro dal nostro cibo.

Le migliori fonti di vitamina C si trovano negli alimenti che mangiamo, come frutta e verdura. Quando allatti al seno, una dieta sana farà in modo che anche il tuo bambino riceva la giusta quantità di questa vitamina. Sebbene tu possa assumere integratori, il tuo corpo continuerà a regolare la quantità trasmessa al bambino attraverso il tuo latte.

Se hai dei dubbi sul fatto che stai assumendo abbastanza o troppa vitamina C, parla con il tuo medico.

Ci auguriamo che la nostra guida vi sia piaciuta e che sia stata utile e istruttiva. Per favore lasciaci un commento con i tuoi pensieri o esperienze. Non dimenticare di condividere con altre mamme in modo che anche loro possano trarne beneficio.

Il bambino è qui, il tuo latte no: cosa fare per evitare il latte materno dopo il parto

Pompare il latte materno 101