in

Peppa Pig, Baby Looney Tunes & My Little Pony

Sono finite le scuole e gli asili e i bambini sono più spesso a casa. Inoltre vanno a letto più tardi e quindi sono sempre più frequenti le occasioni di stare davanti alla tv. Come sfruttare a loro e nostro vantaggio la situazione?

Devo dire con onestà che Davide guarda pochissimo la tv.

Credo che lo abbia appreso in famiglia perché io e mio marito non ne siamo per nulla appassionati. Anzi, mio marito la usa soltanto per addormentarsi, il che di solito avviene mentre io porto a letto il piccolo. E voi, care amiche blogger che mi seguite da anni, sapete bene a che ora vada a letto Davide. 

Davide, come tutti i suoi amichetti, è arrivato a questa fine anno davvero molto stanco, oserei dire stremato.

E quindi gli ho concesso un paio di settimane di vacanza vera, senza compiti e con sveglia libera. Lo lascio anche andare a letto più tardi (verso le dieci). Sono settimane per me lavorativamente intense e quindi lui è spesso dai nonni. Da loro le occasioni di guardare la tv son pochissime perché mia suocera  -oltre a non prendere i soliti Cartoonito, Rai YoYo, Boing etc. – lo costringe a visite ai musei, piscina, giochi con i cuginetti, disegni, costruzioni eccetera. Però quando è a casa un po’ la guarda e io friggo a vederlo piantato davanti a cartoni assolutamente inutili e per bimbi molto più piccoli di lui com Peppa Pig (che piace anche a me, beninteso!) o i Baby Looney Tunes (che invece NON sopporto).

Allora ho seguito il consiglio della mia amica Betta che mi ha suggerito di “iniziarlo” al mondo dei documentari di Discovery Channel, BBC Knowledge, Focus, tutti canali in chiaro sul digitale terrestre. Ebbene, i primi ho dovuto stare io con lui a spiegare e motivare astri, pianete, vulcani e campi di sterminio ma adesso li guarda da solo e si è quasi praticamente dimenticato dei cartoni animati azzera-cervello.

Il problema è che si è appassionato alla serie sui reali inglesi “Benvenuti a corte”. Che fossero meglio Rainbowdash, Twilight e Applejack?

 

Otite: le orecchie si sono tappate

I bambini ci guardano e guardano pure la tv