in ,

Vaccini over 12: arriva il sì dei Pediatri

Nonostante i ritardi nella partenza, la campagna vaccinale sta procedendo finalmente spedita.

Ad oggi sembra infatti che 1 italiano su 3 abbia completato con successo la profilassi vaccinale, e ciò si sta tramutando in una discesa dei contagi e nello svuotamento delle terapie intensive.

Le nuove varianti da Sars-CoV-2 Delta e Epsilon intimoriscono gli studiosi; tuttavia sembrano essere sotto controllo, almeno per il momento.

In questi giorni è inoltre arrivata una buonissima notizia per gli adolescenti: la società italiana Pediatri (SPI) ha infatti dato l’ok per inoculare il vaccino a tutti gli over 12 che vogliono approfittarne.

Per sensibilizzare questa fascia d’età e i relativi genitori, la SIP raccomanda di inoculare il vaccino a tutti gli over 12 seguendo le linee guida imposte dal Ministero della Salute.

I consigli della SPI per la vaccinazione degli over 12

I pediatri italiani hanno dichiarato che, nel caso dei pazienti over 12 che decidano di sottoporsi al vaccino, questi debbano rispettare i tempi e le modalità di somministrazione previsti per le specifiche fasce di età.

I soggetti adolescenti che in passato sono stati colpiti da COVID, è opportuno che aspettino almeno 90 giorni dalla negativizzazione del tampone prima di sottoporsi alla prima dose.

Inoltre la SPI ha anche chiarito che i genitori degli over 12 devono essere informati circa la modalità di gestione dei più frequenti sintomi post-vaccinali (come dolori articolari o febbre), di modo da capire se sia o meno il caso di rivolgersi al proprio medico curante o agli ospedali.

Percentuale di adesione degli over 12 alla vaccinazione anti COVID-19

Secondo una classifica comparsa sul Sole24ore qualche giorno fa, le regioni in cui più giovani tra i 12 e i 19 anni hanno deciso di vaccinarsi sono il Molise e la Calabria, con una percentuale del 15,3%

Chiudono la top 3 le Marche, con il 14% di adolescenti che hanno ricevuto almeno la prima dose.

Fanalini di coda sono invece la Valle d’Aosta e la provincia autonoma di Trento, che rispettivamente hanno una percentuale del 3,8% e del 1,6% di teenager vaccinati.

La Lombardia ha deciso che fra il 19 luglio e il 5 agosto riserverà un’apertura straordinaria destinata ai ragazzi tra i 12 e i 18 anni al fine di garantire la prima dose prima delle vacanze e il richiamo prima del ritorno a scuola.

Il pompaggio fa schifo. I migliori tiralatte lo rendono più facile

L’asma non è l’unico effetto dell’inquinamento atmosferico sui bambini. Anche il loro cervello è a rischio.