in ,

Tuo figlio è pronto per uno smartphone o no?

Poniti 4 domande prima di dire di sì

Se tuo figlio non ha ancora fatto la domanda, è probabile che lo sentirai presto. Qual è l’età giusta per permettere ai bambini di avere il proprio telefono?

Il pediatra David Hornick, MD, suggerisce di considerare quattro domande prima di dire di sì.

1. Perché tuo figlio vuole uno smartphone?

“Parla prima con tuo figlio. Hanno sperano di testo , parlare, utilizzano i social media o navigare in Internet?” lui dice.

Una buona discussione rivelerà le aspettative di tuo figlio per il dispositivo e le eventuali pressioni sociali che stanno affrontando.

I bambini che frequentano la scuola media in ritardo probabilmente fanno alcune cose in modo indipendente, quindi avere un telefono per tenersi in contatto non è una cattiva idea. Ma la maturità conta più dell’età cronologica, dice.

E se parlare e mandare SMS sono gli obiettivi, i normali telefoni cellulari senza accesso a Internet sono un’opzione.

2. Sei pronto a stabilire e far rispettare dei limiti?

Il Dr. Hornick afferma che l’uso efficace dello smartphone dipende dalla capacità dei genitori di stabilire limiti come:

  • Il numero di ore al giorno che i bambini possono trascorrere al telefono
  • Situazioni in cui l’uso dello smartphone è inaccettabile (ad es. pasti in famiglia)
  • I siti web che i bambini potranno visitare

“I genitori devono anche monitorare l’attività sociale dei propri figli su Twitter, Snapchat, Instagram e altri canali”, afferma. “Lascia che scelgano una o due piattaforme social; essere su tutti loro richiederà troppo tempo.”

Anche bandire i telefoni dalla camera da letto è importante. Spegnili un’ora prima di andare a dormire e tienili spenti fino al mattino, dice il dottor Hornick.

I bambini delle scuole medie dovrebbero riuscire ad addormentarsi entro 30 minuti. La visualizzazione di qualsiasi schermo (smartphone, tablet, laptop, TV) prima di andare a letto interrompe questo processo.

“Inoltre, non vuoi che i bambini controllino i social media di notte o rispondano ai messaggi alle 3 del mattino”, dice.

Tuo figlio potrebbe obiettare che uno smartphone può fungere da sveglia. Ma qualsiasi sveglia economica funzionerà bene e sarà molto meno allettante.

Per controllare l’uso dello smartphone, molti genitori firmano impegni con il proprio figlio. Entrambe le parti firmano una serie di regole e le conseguenze per la loro violazione.

Le promesse possono essere utili fintanto che si applicano le conseguenze. Ma non è così facile.

“La disciplina è uno degli aspetti più dolorosi e scomodi dell’essere genitori, ma è anche incredibilmente importante”, afferma il dott. Hornick.

3. Tuo figlio è abbastanza maturo per usare uno smartphone in modo responsabile?

Nel mondo di oggi, è accettabile acquistare uno smartphone a un bambino tra i 12 ei 14 anni, dice. Ma quelli non sono numeri magici; la maturità di tuo figlio è ciò che conta.

La corteccia prefrontale del cervello, che ci consente di agire razionalmente e controllare i nostri impulsi ed emozioni, non si sviluppa completamente fino a quando non raggiungiamo i 20 anni. Ecco perché gli adolescenti possono essere così impulsivi.

“Questa mancanza di controllo degli impulsi, unita alla pressione dei coetanei, può essere disastrosa per i bambini non abbastanza maturi per gestire le sfide di possedere uno smartphone”, afferma il dott. Hornick.

“L’accesso a smartphone e social media ha il potenziale per esporre i bambini a bullismo, sexting, pornografia e violenza”.

Il controllo genitori può aiutarti a gestire i siti che i tuoi figli visitano su uno smartphone. Ma i bambini possono trovare modi per aggirare queste impostazioni, avverte.

4. Modelli un comportamento responsabile con l’uso del tuo smartphone?

È facile sviluppare comportamenti di dipendenza con gli smartphone. Ammettiamolo, sono difficili da mettere giù.

Ma è importante controllare il proprio uso. Allora puoi dare il buon esempio ai limiti appropriati per i tuoi figli, dice.

“I bambini modelleranno i loro genitori”, afferma il dott. Hornick. “I genitori che sono sempre al telefono stanno inviando un messaggio al loro bambino che ‘va bene – e puoi farlo anche tu.'”

Ancora incerto? Prova prima questo

Non sei sicuro che tuo figlio sia in grado di gestire uno smartphone? Prova prima a prestargli il tuo telefono per un breve periodo e supervisiona l’attività, consiglia il Dr. Hornick.

“Guarda cosa fa tuo figlio. Poi ne parliamo insieme. Potrebbe essere una buona esperienza di apprendimento”, afferma.

Diete e integratori possono essere pericolosi per gli adolescenti

Perché i cappelli dovrebbero essere obbligatori per i tuoi bambini a basse temperature?