in

Le tate più famose della Royal Family inglese

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Le vicende della Royal Family inglese sono seguite da tutti e alimentano sogni e speranza dei gossippari più incalliti. I diverbi tra Harry e William, l’austero atteggiamento della Regina Elisabetta e l’indimenticata Lady D sono argomenti di conversazione sempre attuali. Ultimamente i Windsor hanno dovuto dire addio all’amato Principe Filippo, il Duca sposato con la Regina, e, anche in quest’occasione, ha fatto molto discutere l’assenza di Meghan Markle, neo sposa del principe Harry, ai funerali di Stato. Meghan però aveva una scusa più che valida: lo stato di gravidanza avanzato. La Royal Family è infatti pronta ad accogliere l’ultimo arrivato che, insieme agli altri cugini, andrà ad arricchire la stirpe reale. La discendenza della corona inglese è molto lunga e articolata e le continue nascite aggiungono nuovi tasselli e nuovi titoli da ereditare. In più, le donne di casa Windsor sono sempre occupate in impegni pubblici e privati a cui devono presenziare con o senza i mariti. Da questo consegue che la figura delle tate è stata salvifica per ogni donna facente parte della Royal Family. Mi sono quindi chiesta: quali sono state le nanny più famose della famiglia reale inglese? Conosciamole insieme 🙂

La tata ”americana” di Meghan Markle e Harry

Meghan ed Harry, gli ultimi ad aver figliato, sono stati protagonisti del rigido spacco con la famiglia reale inglese. Hanno infatti deciso di abbandonare l’Inghilterra alla volta dell’America e di crescere oltreoceano il primogenito Archie e il nuovo nascituro, la cui venuta è attesa per le settimane a venire. La coppia ha inoltre dichiarato che la scelta della tata è ricaduta su una fiera donna americana, in netto contrasto con la tradizione inglese delle nanny battenti Union Jack. In un’intervista, Harry e Meghan si erano mostrati anche favorevoli a scegliere un ”tato”, fattore che avrebbe rotto la consuetudine di casa Windsor di aver sempre optato per balie del gentil sesso.

La tata di William e Kate

William e Kate hanno invece rispettato pedissequamente la tradizione, optando per una tata donna, anche se spagnola. I figli Charlotte, George e Louis sono affidati alle amorevoli cure di Maria Teresa Turrion Borrallo, nanny originaria di Palencia ma laureata nel prestigioso Norland College, la scuola famosa per formare le tate dell’aristocrazia britannica. Tata Borallo insieme a William, Kate, Queen Elizabeth e il piccolo George Tra le richieste avanzate alla signora Borrallo spicca la totale dedizione nei confronti dei baby di Cambridge che, sempre e comunque, devono essere la sua priorità assoluta 7 giorni su 7 h 24.

La tata del principe Carlo e dei suoi fratelli

Anche la Regina Elisabetta, a suo tempo, ricorse a una tata per crescere la prole. La scelta ricadde su Mabel Anderson, che accompagnò il principe Carlo fino ai suoi 8 anni. Dopo di che, la Regina decise di licenziarla in tronco perché, a quanto venuto alla luce in tempi più recenti, la nanny si sarebbe permessa di ”scavalcare” Elisabetta non assecondando la sua volontà di servire al piccolo Carlo un pudding speciale. Sembra infatti che mamma Elizabeth avesse deciso di destinare al primo genito un dessert a fine cena ma che la tata avesse optato per cancellare la sua richiesta. Lo sgarbo non passò inosservato e portò al licenziamento subitaneo della signora Anderson.

La tata di William ed Harry

William ed Harry ebbero diverse tate nel corso degli anni, specie perché la defunta Lady D teneva molto ai suoi figli e aveva diverse riserve nel lasciarli con degli sconosciuti. La nanny a cui i piccoli furono più legati fu Olga Powell, che rimase con i reali per ben 15 anni, aiutandoli a superare il difficile divorzio dei genitori. Olga e Lady D litigavano di continuo: la balia infatti aveva metodi educativi totalmente diversi da quelli della principessa, specie in ambito culinario. La Powell infatti propendeva per non viziare eccessivamente i bambini, obbligandoli a mangiare ciò che era stabilito dal menù, mentre Diana preferiva lasciare loro maggior libertà e indipendenza. Nonostante le divergenze, la tata è rimasta nel cuore di William che ha assistito al suo funerale nel 2012. Harry invece non ha mai dimenticato la nanny Peggy Pettifer, tanto che non solo l’ha invitata al suo matrimonio con Meghan, ma si è anche recato personalmente a Cardiff per farle conoscere prima delle nozze. Altra tata che ha avuto l’onere – e l’onore – di godersi i baby Harry e William è stata Ruth Wallace. Ruth Wallace insieme a Harry e William

Covid e Gravidanza: rischi, vaccini e rimedi

I nomi dei bebè VIP più famosi a cui ispirarsi