in

Questo virus imita un raffreddore, ma può essere molto più pericoloso

Il virus respiratorio sinciziale può essere una grave malattia per i giovanissimi e per i molto anziani

Con i suoi sintomi di tosse, naso che cola e febbre, il  virus respiratorio sinciziale  (RSV) può sembrare molto simile al comune raffreddore. E il più delle volte, questo virus causa solo questo tipo di sintomi minori, anche se fastidiosi. Tuttavia, per alcuni bambini, l’infezione da virus RSV può essere molto più pericolosa del comune raffreddore.

Alcuni bambini possono avere difficoltà a combattere un’infezione da  RSV  una volta infettati. Questi bambini includono:

  • Coloro che hanno meno di 6 mesi circa
  • Quelli che sono nati prematuri
  • Neonati con polmoni sottosviluppati
  • Bambini con malattie cardiache o polmonari

Per questi bambini, RSV può portare a gravi problemi come  polmonite  o  bronchiolite , un’infezione dei piccoli tubi respiratori dei polmoni. Queste due condizioni sono gravi e possono diventare pericolose per la vita.

Diffusione al tocco

L’RSV è il virus più comune che causa infezioni del tratto respiratorio nei bambini piccoli, afferma il pneumologo pediatrico Giovanni Piedimonte, MD.

Ogni bambino probabilmente sarà stato infettato da RSV all’età di 2 anni, con circa il 50-60% dei bambini infetti nel primo anno di vita. Di solito un piccolo numero di questi bambini – circa l’1% – sarà abbastanza malato da richiedere il ricovero in ospedale.

Il virus è altamente contagioso e si diffonde al tatto. Nella maggior parte del paese, RSV inizia a raggiungere il picco in autunno e in inverno.

“La maggior parte delle infezioni si verifica perché qualcuno con il virus si è toccato il naso e poi tocca qualcun altro”, afferma il dott. Piedimonte. “La seconda persona si tocca il naso o gli occhi e poi si infetta”.

Puoi anche raccogliere RSV dalle superfici, dice il dottor Piedimonte. Il virus può rimanere in vita su una superficie per diverse ore.

Ecco perché è così importante ricordarsi di  lavarsi le mani , soprattutto durante i mesi autunnali e invernali.

Chi è a rischio?

L’RSV può essere pericoloso per i giovanissimi e per i molto anziani, afferma il dottor Piedimonte.

“Se l’RSV infetta un bambino piccolo, un adulto più anziano o qualcuno con malattie croniche predisponenti, potrebbe portarti in ospedale e sarà molto più grave delle tipiche infezioni virali da rinoceronte, come il comune raffreddore”, afferma il dott. Piedimonte .

I genitori di bambini nati prematuri o bambini con problemi cardiaci o respiratori sottostanti dovrebbero prestare attenzione ai segni di respiro affannoso e rumoroso, tosse secca o diminuzione dell’appetito o del livello di attività, poiché ciò potrebbe segnalare una malattia più grave.

I genitori con bambini di età inferiore ai sei mesi dovrebbero evitare aree affollate come i centri commerciali per ridurre la possibilità di contrarre l’RSV o qualsiasi altro virus contagioso, afferma il dott. Piedimonte.

Tuo figlio è solo timido o è mutismo selettivo?

Tuo figlio ha una perdita dell’udito ed è temporanea?