in

Quando E Come Iniziare Lo Svezzamento Notturno Del Tuo Bambino?

Lo svezzamento notturno si riferisce alla pratica di ridurre gradualmente il numero di poppate durante le ore dispari una volta che il bambino è abbastanza grande per dormire tutta la notte senza doversi nutrire nel cuore della notte.

Se sei una neomamma che vuole conoscere il processo di svezzamento notturno, questo post è per te. Qui parliamo di cos’è lo svezzamento notturno, quando iniziare e come farlo.

Quando Iniziare Lo Svezzamento Notturno?

L’ora esatta per iniziare lo svezzamento notturno può variare da bambino a bambino, poiché i modelli di sonno di ogni bambino sono diversi. Uno studio condotto su 75 neonati suggerisce che la maggior parte dei bambini inizia a dormire tutta la notte tra due e tre mesi (1) . Quindi, questo potrebbe essere un buon momento per iniziare lo svezzamento notturno del tuo bambino.

Tuttavia, i bambini hanno anche raggiunto uno scatto di crescita a tre mesi, che potrebbe causare regressione del sonno e frequenti risvegli notturni per l’alimentazione. Questo può durare per un breve periodo. La maggior parte dei bambini inizia a dormire durante la notte entro sei mesi (2) , ma alcuni bambini possono continuare a svegliarsi nel cuore della notte per tutto il primo anno.

Pertanto, spetta a te decidere quando iniziare lo svezzamento notturno del tuo bambino, poiché potresti valutare il suo tasso di crescita, i risvegli notturni e il loro ritmo nel raggiungere le pietre miliari. Tuttavia, prima di iniziare lo svezzamento notturno, è meglio consultare il proprio pediatra per ottenere il suo consenso.

Segni Che Il Tuo Bambino È Pronto Per Lo Svezzamento Notturno

Sebbene il momento ideale per iniziare lo svezzamento notturno sia quando il bambino inizia a dormire tutta la notte, potrebbe non essere lo stesso per tutti i bambini. Alcuni bambini possono impiegare più tempo per lo svezzamento notturno, il che è normale.

Per determinare se il tuo bambino è pronto per lo svezzamento notturno, cerca i seguenti segni.

  1. Succhiano un po ‘e si riaddormentano. Questo perché non sono veramente affamati, ma vogliono allattare al seno per avere calore e coccole.
  2. Se hai iniziato a offrire cibi solidi al tuo bambino, il cibo potrebbe fornire un sostentamento migliore e il tuo bambino potrebbe non sentirsi affamato di notte.
  3. Il tuo bambino raggiunge i traguardi di peso e crescita in tempo e non mostra segni di carenza nutrizionale.

Cose Essenziali Da Considerare Prima Dello Svezzamento Notturno Del Bambino

Prima di iniziare il processo di svezzamento notturno, è necessario occuparsi di due aspetti importanti.

  • Attenersi a un programma di alimentazione diurno adeguato.
  • Incoraggia il tuo bambino a calmarsi da solo.

Cerchiamo di capire in dettaglio perché questi aspetti sono importanti.

Quando il tuo bambino inizia a dormire tutta la notte, potrebbe perdere una o due poppate. Quindi, è necessario compensare questi feed durante il giorno. Secondo Stanford Children’s Health, è necessario nutrire un bambino di tre-cinque mesi da cinque a sei volte al giorno (3) .

Se il tuo bambino riesce a calmarsi da solo per dormire, generalmente sarebbe in grado di dormire senza alcun intervento o la necessità di nutrirsi durante la notte. Gli studi suggeriscono che il comportamento auto-calmante potrebbe iniziare in alcuni bambini dall’età di 4-6 mesi e aumentare la frequenza nel momento in cui raggiungono un anno (4) .

Se il tuo bambino non è ancora un auto-succhietto, potresti leggere il nostro post, ” Come insegnare al tuo bambino a calmarsi? “

Come Iniziare Lo Svezzamento Notturno?

Il primo passo per iniziare lo svezzamento notturno è farlo nel modo più delicato possibile. Interrompere improvvisamente le poppate notturne può essere stressante per il tuo bambino. Ecco alcuni passaggi che puoi compiere per uno svezzamento notturno senza problemi.

  1. Parla con il tuo pediatra. Puoi essere certo che il tuo bambino è pronto per lo svezzamento notturno. Tuttavia, parla con il tuo pediatra per assicurarti che il tuo bambino soddisfi i suoi obiettivi mensili in termini di fabbisogno nutrizionale.
  2. Dai loro un’ultima alimentazione abbondante. Se hai un programma di alimentazione diurna, fai in modo che l’ultima poppata sia relativamente ampia. Puoi anche considerare di sognare di nutrire il tuo bambino prima di andare a letto. Questo potrebbe mantenere la pancia piena ed evitare i risvegli notturni.
  3. Riduci le poppate notturne. Riduci i tempi di alimentazione notturna di alcuni minuti ogni volta e continua finché non smettono di svegliarsi per l’alimentazione durante la notte. Per i bambini allattati artificialmente, ridurre la quantità di latte artificiale di 20-30 ml ogni due notti.
  4. Osserva il loro succhiare. Questo vale per i bambini che si svegliano nel cuore della notte non a causa della fame ma per il conforto dell’allattamento al seno. Non appena noti che il tuo bambino ha smesso di nutrirsi per fame e ha iniziato a succhiare in modo confortevole, sgancialo dal seno e mettilo nella culla. Se il tuo bambino sta allattando artificialmente, non lasciarlo andare a dormire mentre si allatta poiché potrebbe causare la carie (5) . Rimuovere la bottiglia non appena iniziano a succhiare comodamente.
  5. Prova diversi metodi per confortare. Se il tuo bambino continua a svegliarsi nel cuore della notte e non riesce a calmarsi, dagli 15-20 minuti per calmarsi da solo. Se ancora non si riaddormentano, cullali delicatamente o accarezzali o addirittura dagli da mangiare finché non si calmano.
  6. Rompi l’associazione tra cibo e sonno. La chiave per svezzare correttamente il tuo bambino è spezzare la dipendenza dall’alimentazione per dormire. Prima dei quattro mesi, va bene se il tuo bambino si addormenta mentre si allatta, ma oltre i quattro mesi, dovresti nutrire il tuo bambino quando è sveglio e non dorme. Questo li aiuterà a sviluppare un effetto calmante e non aspettare che una poppata si riaddormenti.
  7. Dagli cibo nutriente durante il giorno. Uno dei modi migliori per aiutare il tuo bambino a svezzare la notte e fornire i nutrienti necessari per aiutarlo a raggiungere i suoi traguardi è dargli cibo nutriente . Se il tuo bambino ha iniziato a mangiare cibi solidi, dagli alimenti come riso, cereali e verdure frullate.
  8. Cerca aiuto per confortare il tuo bambino. Se il tuo bambino tende a piangere non a causa della fame ma per il conforto dell’allattamento al seno, chiedi al tuo partner di calmarlo per farlo tornare a dormire.
  9. Se il tuo bambino è un po ‘vecchio, offri loro altre forme di conforto, come dargli una coperta o un peluche.

Ricorda che lo svezzamento notturno non può essere portato a termine in un giorno o due; è un processo continuo e richiede pazienza e impegno costante. Rendi la transizione il più dolce e confortevole possibile per il tuo bambino. Se resistono ai tuoi sforzi e piangono incessantemente, va bene cedere e nutrirli di tanto in tanto.

Quando Non Dovresti Svezzare La Notte?

Non tutti i bambini saranno pronti per lo svezzamento notturno all’età di 4-6 mesi. È meglio non svezzare la notte se:

  • Il bambino sta attraversando uno scatto di crescita o una regressione del sonno.
  • Sarai lontano da loro per periodi più lunghi (in questo caso assicurati di dare loro più tempo durante il giorno per le coccole in modo che non ti manchino e cerchino conforto durante la notte).
  • Il tuo bambino è malato o non raggiunge i suoi traguardi regolari.

Lo svezzamento notturno è importante per insegnare al tuo bambino a dormire tutta la notte e mantenere in linea il tuo programma di sonno. Cerca di rendere la transizione fluida per il tuo bambino seguendo i suggerimenti sopra riportati. Inoltre, ricorda di essere molto gentile con il tuo bambino poiché lo svezzamento notturno è un grande cambiamento. Il tuo bambino potrebbe resistere, ma come madre sei la persona migliore per valutare se tale resistenza è dovuta alla fame o al disagio.

10 Ricette Vegetariane Sane Per Adolescenti

Bassa Temperatura Nei Bambini: Cause, Trattamento E Quando Preoccuparsi