in

Qual È La Causa Delle Eruzioni Cutanee Nei Bambini E Come Prevenirle?

La pelle di un bambino è delicata e soggetta ad allergie e infezioni che potrebbero portare a eruzioni cutanee. Le eruzioni cutanee sono comuni durante l’infanzia e potrebbero essere qualsiasi cosa, da una semplice eruzione di calore a una reazione allergica.

Non importa quale sia la ragione, identificare la causa delle eruzioni cutanee nei bambini e trattarle rapidamente è essenziale. Leggi questo articolo di MomJunction per informazioni sulle eruzioni cutanee nei bambini e su come gestirle.

Pubblicità

Quali Sono Le Diverse Cause Di Eruzioni Cutanee Nei Bambini?

Le eruzioni cutanee possono essere classificate in base a ciò che le causa. Di seguito è riportato un elenco delle malattie più comuni che causano eruzioni cutanee tra i neonati (1) (2) (3) :

1. Eruzione cutanea di calore

L’eruzione cutanea è chiamata in medicina miliaria e si verifica a causa dell’accumulo di sudore all’interno dei pori della ghiandola sudoripare, a causa dell’eccessiva traspirazione. Piccole protuberanze rosse si raggruppano per formare eruzioni cutanee di calore, chiamate anche calore spinoso.

Sintomi: sottili eruzioni cutanee rosse e rosa intorno alle pieghe della pelle come le ascelle, tra le articolazioni e sotto le cosce. Le eruzioni cutanee compaiono anche intorno al collo, al viso e all’inguine.

Trattamento: una polvere termica per bambini può dare sollievo al bambino. Tenere la zona interessata esposta all’aria e non applicare creme o unguenti su di essa. Poiché le eruzioni di calore si verificano principalmente durante il clima caldo e umido, va bene lasciare il bambino nudo per fornire sollievo dall’eruzione cutanea.

2. orticaria della pelle

Le allergie stimolano il rilascio di un composto chiamato istamina, che causa la fuoriuscita di plasma sanguigno nella pelle e la formazione di orticaria (4) . L’orticaria della pelle è chiamata dal punto di vista medico orticaria (5) . L’orticaria papulare, che è simile ai normali alveari della pelle, è principalmente il risultato di punture di insetti (6) .

Durante la dentizione può verificarsi una lieve eruzione cutanea, anche se non è sempre così. La dentizione può causare un’eruzione cutanea intorno alla bocca a causa dell’eccessiva sbavatura causata dalla dentizione (7) .

Sintomi: piccole protuberanze da rossastre a rosa che compaiono a grappoli o sparse per il corpo. L’eruzione cutanea può trasudare liquido quando viene graffiata.

Trattamento: il trattamento dell’eruzione cutanea comporta il trattamento della causa sottostante dell’orticaria, che è un’allergia. Evitando l’allergene, l’uso di creme a base di corticosteroidi e farmaci antistaminici può aiutare a sottomettere l’allergia, che a sua volta cura l’orticaria della pelle. Consultare un medico prima di somministrare medicinali a un neonato.

3. Eczema

Non esiste una causa unica per la condizione ed è spesso indotta da fattori esterni come surriscaldamento, sudorazione e attrito della pelle. Esistono diversi tipi di eczema. L’eczema dovuto a motivi generali è chiamato dermatite atopica. L’eczema causato dall’attrito e dal contatto con una sostanza è chiamato rispettivamente dermatite da contatto e irritante  (9) .

Sintomi: pelle secca e squamosa con eruzioni cutanee molto sottili che spesso appaiono come grappoli. L’eruzione cutanea da eczema può comparire ovunque, ma la più comune colpisce gli arti, il viso, le pieghe della pelle, le aree che possono avere attrito con gli indumenti come l’area del pannolino e la vita.

Trattamento: non esiste una cura unica per l’eczema. Il trattamento topico può migliorare i sintomi ma è improbabile che affronti la causa sottostante. Questi includono creme a base di corticosteroidi, idratazione della pelle con lozioni idratanti specifiche per l’eczema, lozione alla calamina e uso di fibre naturali e morbide per l’abbigliamento. Inoltre, scoraggia i graffi, che esacerbano l’eczema.

Gli impacchi umidi sono consigliati anche per gestire i sintomi dell’eczema nei neonati e nei bambini, in genere durante la notte.

4. Infezioni fungine

Le infezioni fungine più comuni che colpiscono i neonati sono la tinea (tigna) e la candidosi (infezione da lievito). La tigna è causata da qualsiasi fungo appartenente a un gruppo di funghi chiamati dermatofiti. La candidosi è causata da un fungo appartenente al genere Candida, comunemente chiamato lievito responsabile della dermatite da pannolino. Indumenti restrittivi, umidità intrappolata e contatto pelle a pelle con un individuo infetto o persino un animale domestico causano la diffusione dell’infezione.

Le infezioni da lieviti potrebbero indicare un’interruzione della salute del microbioma sia internamente che esternamente e un’indicazione per la terapia probiotica.

Sintomi: l’ infezione da tinea si manifesta come una lesione circolare rotonda, composta da sottili eruzioni cutanee rosse, presentate in più parti del corpo. La lesione può essere di qualsiasi diametro e ricorda un verme arrotolato, da cui prende il nome. La candidosi si presenta come eruzioni cutanee rossastre e squamose principalmente intorno alle pieghe della pelle come l’inguine e le ascelle. Le eruzioni cutanee possono presentare protuberanze biancastre o una sostanza bianca semiliquida attaccata ad essa.

Trattamento: di solito, le creme antimicotiche topiche sono sufficienti per curare le infezioni fungine. In casi molto gravi di infezione, il bambino potrebbe aver bisogno di farmaci antifungini orali. Il trattamento spesso dura da diverse settimane a persino mesi. Mantenere asciutta l’area interessata, lavare i vestiti e gli asciugamani del bambino in acqua tiepida impedirà la diffusione del fungo.

5. Parassiti della pelle

Esempi di alcuni parassiti della pelle che possono causare eruzioni cutanee sono i vermi della sabbia e i parassiti microscopici delle lumache. I neonati hanno maggiori probabilità di acquisirli giocando nel terreno contaminato o nell’acqua di mare in spiaggia.

Sintomi: le eruzioni cutanee compaiono come protuberanze in rilievo sparse in una regione. Alcuni parassiti tendono a migrare all’interno della pelle, lasciando dietro di sé eruzioni cutanee e una scia in rilievo.

Trattamento: il trattamento è sistemico con l’uso di creme topiche anti-elminti (antiparassitari) e farmaci orali. Scoraggiare il prurito e l’applicazione della lozione alla calamina sono modi per combattere l’irritazione causata dalle eruzioni cutanee.

6. Varicella

Il virus varicella-zoster causa la varicella. Il virus si trasmette per inalazione di saliva e goccioline di muco espulse da una persona infetta. Può anche diffondersi attraverso il contatto con una vescica di varicella quando è in fase contagiosa.

Sintomi: l’ eruzione da varicella ha un caratteristico gonfiore ed è piena di liquido. L’eruzione cutanea ha anche una forma incoerente e può apparire in modo casuale su qualsiasi parte del corpo. L’eruzione cutanea si asciuga gradualmente fino a formare una crosta in una settimana e cade.

Trattamento: la malattia non ha alcun farmaco e si risolve da sola in una o due settimane. La maggior parte dei bambini non richiede cure mediche per la varicella. Sarà sufficiente un’adeguata assistenza domiciliare (10). Monitorare la temperatura e rivolgersi a un medico o un incidente e un’emergenza se un bambino ha la febbre alta e / o non risponde. (10) .

7. Morbillo

Il virus del morbillo si diffonde attraverso l’inalazione di muco e saliva espulsi da una persona infetta.

Sintomi: l’ eruzione del morbillo va dal rosa brillante al rosso ed è per lo più piatta, organizzata in grappoli. Se un gruppo di piccole eruzioni cutanee si rompe in una parte del corpo, è molto probabile che si fondano per diffondersi ad altre parti del corpo (11) .

Trattamento : è necessario attendere che il sistema immunitario combatta e rimuova il virus da solo. La malattia di solito si risolve in un paio di settimane con un adeguato riposo e assistenza domiciliare. Se pensi che il tuo bambino abbia il morbillo, consulta immediatamente un medico.

8. Mano, piede e malattia della bocca

Questa malattia è causata dal virus Enterovirus coxsackie, che si diffonde più spesso durante l’estate. Un bambino può contrarre il virus in diversi modi, incluso il contatto pelle a pelle con una persona infetta, l’inalazione del virus e il consumo di cibo e acqua contaminati.

Sintomi: le eruzioni cutanee sono piatte, di forma irregolare e da rosa a rossastra. Noterai l’eruzione cutanea sulla pelle intorno alla bocca, sul viso, sulle mani, sulle piante dei piedi e sui glutei.

Trattamento: il corpo può sbarazzarsi del virus da solo. Il prurito e l’irritazione possono essere scoraggiati con l’uso della lozione alla calamina. Il bambino inizierà a sentirsi meglio entro una settimana e le eruzioni cutanee dovrebbero essere scomparse entro la fine di due settimane.

9. Mollusco contagioso

È causato dal poxvirus (non lo stesso del virus della varicella). Un bambino contrae la malattia attraverso il contatto pelle a pelle con una persona infetta.

Sintomi: il segno rivelatore della condizione è la presenza di vescicole o vescicole piene di liquido simili a perle su diverse aree del corpo. La densità delle eruzioni cutanee varia in base alla gravità dell’infezione. I focolai tendono ad essere pruriginosi, gonfi e rossastri.

Trattamento: i farmaci orali mirano a liberare il corpo dalle lesioni. Questi farmaci e gli sforzi del sistema immunitario insieme aiutano a sopraffare il virus e curare la malattia. Nella maggior parte dei casi, il solo sistema immunitario risolverà l’infezione entro un anno. Il mollusco contagioso può richiedere molto tempo per curare e potrebbe persistere per un paio d’anni. Le infezioni opportunistiche possono essere un indicatore che un bambino è impoverito. Considera l’idea di vedere un medico naturopata per valutare lo stato nutrizionale necessario per supportare una risposta immunitaria sana.

10. Impetigine

L’impetigine è un’infezione batterica che provoca vesciche piene di liquido che scoppiano per formare eruzioni cutanee rosso-giallastre, che alla fine si seccano e cadono. Questa condizione si sviluppa spesso durante il clima caldo e umido. È più probabile che un’eruzione cutanea da impetigine compaia intorno a tagli o rotture sulla pelle, come una puntura d’insetto o una ferita.

Sintomi: l’ impetigine inizia con piaghe rosse intorno alla bocca e al busto. Queste piaghe si trasformano gradualmente in vesciche piene di liquido, che scoppiano e si seccano per formare un’eruzione giallastra. Successivamente l’eruzione cutanea si asciuga per formare una crosta.

Trattamento: crema antibiotica topica e farmaci antibiotici orali sono necessari per curare la condizione. L’irritazione delle eruzioni cutanee diminuirà entro pochi giorni dall’inizio del trattamento e la malattia scomparirà in poche settimane.

11. Acne neonatale e infantile

L’acne neonatale compare durante i primi tre mesi di vita di un bambino mentre l’acne infantile si manifesta dopo i tre mesi di età. Le cause di questa acne sono sconosciute. Si sospetta che la causa principale sia l’iperattività delle ghiandole sebacee (ghiandole sebacee), dovuta alla trasmissione degli ormoni materni attraverso il latte materno. A volte, un’infezione batterica della pelle può causare un’eccessiva produzione di olio e la formazione di acne.

Sintomi: l’acne si presenta come un grappolo di sottili eruzioni cutanee rosa-rossastre che compaiono principalmente intorno alle guance e alla fronte. L’acne infantile può essere simile all’acne adolescenziale con presenza di pus.

Trattamento: il trattamento è raramente necessario perché l’acne si risolve da sola man mano che il bambino cresce. In rari casi, l’acne potrebbe essere irritabile e dura per diversi anni. Un medico può prescrivere unguenti topici in questi casi.

12. Follicolite

La follicolite si verifica quando i batteri provenienti dall’acqua sporca entrano nei follicoli piliferi e causano infiammazione. Un bambino può ottenerlo quando fa il bagno in una vasca da bagno sporca o indossa vestiti sporchi e bagnati per troppo tempo.

Sintomi: eruzioni cutanee gialle piene di pus su qualsiasi parte del corpo che potrebbe essere entrata in contatto con l’agente patogeno.

Trattamento: gli unguenti antibiotici e antisettici topici sono generalmente sufficienti per trattare la condizione. La condizione non dura molto a lungo e le eruzioni cutanee si seccheranno e cadranno alla fine.

13. Dermatosi plantare giovanile

Si verifica quando i piedi sudano e si seccano ripetutamente, più volte durante il giorno. Può accadere quando metti e togli le scarpe del bambino più volte in un giorno.

Sintomi: la pelle colpita diventa rosata tendente al rosso con un aspetto squamoso. Le squame assumono un colore bianco e iniziano a sbucciarsi man mano che i piedi si seccano.

Trattamento: il trattamento attraverso l’applicazione di crema idratante è solitamente tutto ciò che è necessario. La cura preventiva mantenendo i piedi asciutti aiuta anche a placare la condizione (12) . Se i sintomi sono molto gravi, un medico può prescrivere unguenti per attenuare l’infiammazione della pelle.

14. Tappo della culla

Chiamata anche dermatite seborroica, la CC è un evento comune nei bambini fino a tre mesi di età, di causa sconosciuta. Scaglie da rosse a giallastre si formano sulla sommità della testa del bambino. Le squame sono facilmente visibili sulla parte superiore della testa. L’eccessiva produzione di olio da parte della ghiandola sebacea causa molto probabilmente la crosta lattea (13) .

Sintomi: si formano squame gialle rossastre sulla sommità della testa. Sfregare le squame può farle sfaldare e staccarsi dalla testa. Le squame diventano secche e di un giallo intenso prima di staccarsi di conseguenza.

Trattamento: lavare i capelli del bambino con un normale shampoo per bambini ogni giorno può aiutare a sciogliere le squame e curare la condizione. Se ci sono segni di infezione, il pediatra può prescrivere uno shampoo medicato per prevenire la probabilità di un’infezione.

15. Eritema tossico

La causa della condizione è sconosciuta, ma è molto probabile a causa di un’eccessiva risposta del sistema immunitario all’aria e alle sostanze presenti nell’ambiente. L’eritema tossico è indolore e raramente causa complicazioni al bambino. Le eruzioni cutanee compaiono per lo più entro un giorno dalla nascita e scompaiono in una settimana (14) .

Sintomi: eruzioni cutanee pustolose di colore giallo-bianco su petto, viso, busto e arti. Il numero di eruzioni cutanee raggiunge il picco il secondo giorno di comparsa.

Trattamento: il trattamento non è necessario poiché la condizione è benigna e si risolve in circa sette giorni senza effetti duraturi sulla salute del bambino.

16. Migliaia

Milia si verifica a causa della ritenzione della proteina chiamata cheratina e sebo (olio) dalla ghiandola sebacea all’interno della pelle. È più comune tra i neonati, specialmente quelli nel primo mese.

Sintomi: protuberanze bianche di dimensioni variabili da sottili a grandi di diametro. Le eruzioni cutanee compaiono principalmente sul viso, in particolare sul naso.

Trattamento: non è richiesto alcun trattamento e le eruzioni cutanee scompaiono entro un mese dalla loro comparsa.

17. Dengue

È causato dal virus dengue che si diffonde attraverso le punture di zanzara. Il virus non si diffonde direttamente da persona a persona, ma viene trasmesso dalle zanzare che in precedenza avevano morso qualcuno infettato dal virus dengue. La malattia è più comune nelle regioni calde e umide del mondo (15) .

Sintomi: uno dei sintomi della condizione è lo sviluppo di eruzioni cutanee sul corpo (16) . L’eruzione cutanea è rosa-rossastra e piatta.

Trattamento: non esiste un farmaco specifico per la malattia. Il corpo elimina il virus da solo e la cura di supporto attraverso un’adeguata idratazione è vitale per il rapido recupero del bambino. I medici possono raccomandare l’uso di analgesici, paracetamolo e altri farmaci contenenti aspirina per alleviare i sintomi.

18. Quinta malattia

Il termine medico per la quinta malattia è eritema infettivo. Il parvovirus B19 causa la condizione. L’agente patogeno si diffonde nell’aria quando una persona infetta li rilascia mentre starnutisce e tossisce. Un neonato può anche contrarre il virus nel caso in cui la madre avesse l’infezione prima del parto (17) .

Sintomi: la malattia provoca una sottile eruzione cutanea sulle guance, facendola sembrare una guancia schiaffeggiata. Le eruzioni cutanee sono molto sottili e appaiono-scompaiono per diverse settimane.

Trattamento: è necessario attendere che il sistema immunitario elimini il virus da solo. Il bambino può assumere acetaminofene (paracetamolo) nel caso in cui abbia la febbre.

19. Scabbia

Scientificamente chiamato Sarcoptes scabiei, è un’infezione parassitaria causata dall’acaro della scabbia. I bambini possono contrarre l’acaro dal contatto pelle a pelle con una persona infetta o quando vengono a contatto con la lettiera contaminata dall’acaro della scabbia.

Sintomi: l’acaro della scabbia femmina si insinua nella pelle per depositare le sue uova, causando segni di eruzione cutanea rosso intenso al punto di ingresso. Poiché l’acaro striscia sotto la pelle, lascia tracce molto sottili che spesso collegano due eruzioni cutanee. Le eruzioni cutanee sono pruriginose e possono anche infiammarsi. Il corpo produrrà anche una reazione allergica all’acaro, provocando piaghe rosso-rosate ovunque.

Trattamento: il trattamento è una combinazione di creme e unguenti contenenti composti che uccidono gli acari. La prognosi varia in base all’intensità della condizione. Nei casi tipici di scabbia, la malattia viene curata entro quattro settimane (18) .

20. Scarlattina

È causato dal batterio A Streptococcus, che si trasmette attraverso il contatto diretto o l’inalazione di muco / saliva infetti di una persona infetta (19) .

Sintomi: l’agente patogeno provoca un’eruzione cutanea piatta e rossa brillante su tutto il corpo. L’epidemia è grave sulle pieghe della pelle come l’ascella, la piega del gomito e l’inguine.

Trattamento: antibiotici orali e antibiotici topici sono usati per curare la condizione.

21. Verruche

Le verruche sono l’ispessimento della pelle dovuto al Papillomavirus umano (HPV) che penetra attraverso crepe e rotture nella pelle (20) . Le verruche sono benigne e di solito non causano alcun disagio. Un bambino può contrarre il virus attraverso il contatto diretto con una persona che ha le verruche, utilizzando biancheria da letto non pulita e facendo il bagno in piscine o vasche da bagno contaminate.

Sintomi: le verruche appaiono come protuberanze grigio-rossastre o brunastre su qualsiasi parte del corpo. Raramente sono piatti e per lo più si estendono oltre la superficie della pelle.

Trattamento: le verruche negli adulti sono spesso trattate con l’uso di azoto liquido. Tuttavia, può essere doloroso per un bambino, quindi il medico può usare unguenti topici contenenti composti che possono gradualmente disintegrare la verruca. Il medico può quindi estrarre manualmente le verruche per la loro completa rimozione.

Il più delle volte, queste eruzioni cutanee possono essere prevenute riducendo il rischio delle condizioni che le causano.

Come Prevenire Le Eruzioni Cutanee Nei Bambini?

I metodi di prevenzione aiutano a mitigare i motivi che portano a eruzioni cutanee nei bambini. Ecco cosa puoi fare per prevenire le eruzioni cutanee nei neonati:

  1. Immunizzare: condizioni come la varicella e il morbillo possono essere prevenute attraverso l’immunizzazione. La maggior parte dei vaccini farà parte del regolare programma di vaccinazione del bambino. Puoi chiedere al medico del bambino i vaccini pertinenti.
  2. Mantenere una buona igiene: i virus che causano eruzioni cutanee nei bambini possono essere tenuti a bada mantenendo una buona igiene. Lavare le mani del bambino dopo aver giocato all’aperto e lavarsi le mani prima di toccarlo. Se qualcuno in famiglia è malato, non lasciare che tenga il bambino fino a quando non sarà guarito. Lava i vestiti del bambino separatamente e non permettere a un fratello di usarli.
  3. Fai attenzione alle allergie: i bambini che mangiano cibi solidi sono suscettibili a diverse allergie. Sii cauto, soprattutto quando dai da mangiare al bambino un nuovo alimento. Alcune condizioni come l’eczema e la crosta lattea possono iniziare come un’eruzione cutanea minore. Ma diventano gravi rapidamente, quindi è meglio contenerli prima. Se sospetti che un’eruzione cutanea sia il risultato di un’allergia o di un eczema, consulta immediatamente un medico. Un intervento rapido riduce le possibilità di complicazioni.
  4. Fai molta attenzione durante il clima caldo e umido: il clima caldo e umido può favorire diverse condizioni che causano eruzioni cutanee. Durante i mesi estivi, mantieni il bambino fresco e lascialo stare senza pannolini per un po ‘di tempo ogni giorno. Aiuta a mantenere la pelle asciutta e inibisce l’accumulo di sudore.

Le eruzioni cutanee nei bambini possono essere motivo di preoccupazione per i genitori. Tuttavia, c’è sempre una causa sottostante, che nella maggior parte dei casi è prevenibile attraverso misure e metodi adeguati. In caso di dubbi su un’eruzione cutanea o se sembra che stia peggiorando, non esitate a portare il bambino dal medico per un parere medico.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Quando I Bambini Dovrebbero Iniziare A Indossare Le Scarpe?

Perché Un Bambino Combatte Il Sonno E Come Affrontarlo?