in

La lingua del bambino da 12 a 18 mesi – Prime parole del bambino

In che modo i bambini imparano a parlare? – Ecco come si sviluppa ed evolve il modo di comunicare dall’anno di età

Il tuo bambino ha già raggiunto il suo primo compleanno e non puoi credere che il tempo passi così in fretta, giusto? Questi mesi sono cruciali per il loro sviluppo ed evoluzione in ogni modo, ma dovresti prestare particolare attenzione al linguaggio del bambino dai 12 ai 18 mesi.

Perché? Bene, perché arriva un momento MOLTO MOLTO eccitante: il bambino inizierà a parlare e a dire le sue prime parole. Papà, mamma, acqua…? Cosa saranno? Ti diremo tutto!

Qual è la lingua del bambino dai 12 ai 18 mesi?

Lo sviluppo del linguaggio a questa età è diviso in due fasi o fasi linguistiche distinte.:

Nella prima fase linguistica…

– L’abilità del bambino rimarrà più comprensiva che espressiva, ma, a questa età, il bambino imparerà a dire il suo nome e chiederà e sarà interessato al nome dei diversi oggetti che vede intorno a lui. Per lui, il mondo è qualcosa di eccitante e pieno di cose da scoprire e tu, ovviamente, devi accompagnarlo in quel percorso eccitante.

– Il bambino imparerà a usare i determinanti possessivi. Prenderà una palla, per esempio, e dirà “è mia”, ma, prima, passerà attraverso una fase in cui, per esprimere il possesso, dirà “è del ragazzo o della ragazza” riferirsi a se stesso o è “papà o fratello” riferirsi a terzi.

– La sua pronuncia, come puoi immaginare, sarà poco chiara (aba, cheche, tete…) e dovrai sforzarti di capirla. Non preoccuparti, alla fine sarai in grado di capire tutto ciò che ha da dirti.

– Per stimolare e arricchire il loro vocabolario, spiegare le parole che non capiscono e sottolineare la loro pronuncia. Incoraggialo a dialogare leggendo storie che aiuteranno anche a sviluppare il suo pensiero critico. Tieni presente che l’imitazione sarà la protagonista di questa fase, il bambino cercherà di ripetere tutto ciò che dici.

– Non dimenticare che ogni bambino ha il proprio ritmo di apprendimento e non preoccuparti se il loro repertorio di parole è ancora piccolo. Potrebbe essere un parlatore tardivo che può diventare piuttosto un ciarlatano in seguito.

Nella seconda fase linguistica…

– Preparati, mamma, papà… Intorno ai 18 mesi di età, la fase del “perché” inizierà a essere intravista (anche se in alcuni bambini è ritardata un po ‘più a lungo). Andiamo nella vasca da bagno… E perché? Perché devi fare il bagno per essere pulito e bello. E perché? Perché se non abbiamo un cattivo odore… E perché? Non disperare, rispondi alle loro domande con pazienza poiché, da loro, il bambino acquisirà una maggiore conoscenza delle parole e le incorporerà nel loro vocabolario che aumenterà considerevolmente settimana dopo settimana.

La sintassi è arricchita. Il bambino inizia a comporre frasi mettendo insieme diverse parole successive come “Voglio l’acqua”. È in grado di usare verbi, articoli, aggettivi…

– È molto importante stimolare la loro espressività e puoi farlo attraverso il gioco. Il gioco tradizionale ‘Vedo vedo’ è fantastico per questo.

– Non preoccuparti se tuo figlio non pronuncia bene alcuni suoni come la ‘s’, la ‘r’ o alcuni gruppi consonantici come il ‘ch’ o il ‘pr’. È anche normale per te invertire l’ordine di alcune consonanti (‘petola’ invece di ‘palla’). Consultare uno specialista se il bambino omette molti fonemi o se pronuncia le parole in modo incomprensibile alla fine di questa fase.

Attività ed esercizi per promuovere lo sviluppo del linguaggio

L’apprendimento del bambino dura tutta la vita, ma sono i primi mesi e anni di vita che rappresentano il miglior uso delle esperienze emotive, intellettuali e sociali. Naturalmente, tu, come papà o mamma, puoi incoraggiare e incentivare quell’apprendimento. Per quanto riguarda il linguaggio, ti proponiamo alcune idee che puoi realizzare in modo che tuo figlio sviluppi il suo discorso.

– Leggi molte storie

Prova a leggere una storia a tuo figlio adattata alla sua età ogni giorno. Se prendi un libro che ha diverse illustrazioni, descrivile accanto ad esso e chiedigli di indicare gli oggetti che gli stai raccontando.

– Usa frasi complete

Anche se tuo figlio non sa ancora parlare al 100%, è intelligente e quindi dovresti parlargli normalmente, con frasi complete. Ad esempio, se indica i cookie e dice “altro”, chiedi: “Vuoi più cookie?” In questo modo, imparerà le strutture orazionali e il corretto ordine delle parole. Non perdete mai di vista il fatto che voi siete il loro più grande esempio.

– Canta canzoni

Le canzoni sono anche un’ottima risorsa per tuo figlio per imparare a parlare. Ascolta canzoni orecchiabili con lui e cantale. Vedrai quanto presto inizierà a ripeterli. Pronto per un concerto continuo?

– Il gioco di I See

Questo gioco tradizionale può essere un grande alleato per stimolare il linguaggio orale dei bambini. Io vedo, vedo… Cosa vedi tu? Una piccola cosa… Che piccola cosa è? Inizia con i testi… Indubbiamente, questo gioco delizierà il tuo bambino e, inoltre, lo aiuterà ad espandere il suo repertorio di vocaboli.

Lingua e linguaggio nei bambini in base alla loro età

Ora conosci le caratteristiche del linguaggio del bambino dai 12 ai 18 mesi, ma sicuramente sarai interessato a sapere qual è l’evoluzione del discorso del tuo piccolo dalla nascita fino a quando non impara a comunicare perfettamente. Di seguito vi lasciamo l’intero viaggio per secoli nell’acquisizione di questa abilità.

La lingua del bambino da 0 a 2 mesi – Comunicazione del neonato. Com’è il linguaggio del bambino da 0 a 2 mesi? Come si sta sviluppando il linguaggio e quali caratteristiche ha la forma di comunicazione del neonato in questi primi mesi di vita? In MammeBlog.it ti diciamo tutto ciò che devi sapere sulla lingua dei bambini nel loro primo e secondo mese.

L’affascinante sviluppo del linguaggio del bambino da 3 a 6 mesi. Quanto sei desideroso che tuo figlio dica le sue prime parole, giusto? C’è ancora un po ‘da fare, ma in MammeBlog.it ti raccontiamo dell’affascinante sviluppo del linguaggio del bambino dai 3 ai 6 mesi. Quali sono le caratteristiche e l’evoluzione del linguaggio e della comunicazione dei bambini in questa fase?

Linguaggio del bambino da 6 a 12 mesi – Sviluppo del linguaggio dei bambini. Qual è la lingua del bambino da 6 a 12 mesi? In MammeBlog.it spieghiamo come si sviluppa il linguaggio dei bambini mese dopo mese. È così che il bambino comunica dai sei ai dodici mesi e queste sono le caratteristiche e l’evoluzione del suo linguaggio. Ti forniamo alcuni esercizi per stimolare il linguaggio del bambino dai 6 ai 12 mesi.

Quali sono state le prime parole di tuo figlio? Questo articolo ti è stato utile? Fatecelo sapere nei commenti!

101 nomi di ragazze che iniziano con la lettera J

Epatite infantile acuta – Come identificarla? È molto grave?