in

I cuccioli sono più difficili da allevare dei bambini

Esatto, neogenitori: il tuo lavoro non è poi così difficile. Cioè, almeno non rispetto al compito poco invidiabile di allevare un cucciolo.

Crescere un bambino è difficile. Almeno questa è la parola per strada. “È il lavoro più difficile che amerai!” esclamare idioti benintenzionati ai volti dei genitori in attesa che non stavano sollecitando opinioni. Ma questi stessi yahoos non avrebbero mai offerto una profezia così minacciosa e sconvolgente a una coppia che adotta un cucciolo. Ecco la cosa, però: quando si tratta di allevare creature carine, indifese e bisognose, allevare un cucciolo è molto più difficile che allevare un bambino .

Vai avanti e chiamalo un’affermazione assurda. Presumo che tu non abbia cresciuto né un bambino né un cucciolo nella memoria recente. Voglio dire, capisco perché il mito che i bambini siano più difficili da allevare dei cuccioli potrebbe persistere. I bambini, dopo tutto, sono dimostrabilmente più indifesi dei cuccioli. Sembra che dovrebbe essere più difficile, vero? Non è. Certo, lasciato a se stesso, un cucciolo probabilmente capirebbe come scroccare nel mondo e prosperare sugli scarti come cane randagio. Ho visto Lilli e il vagabondo abbastanza volte da sapere che finché un cucciolo può fare amicizia con un ristoratore italiano, la vita è praticamente un piatto di spaghetti e polpette. 

Ma è proprio per questo che la vita è così dura per chi alleva il cucciolo. I nuovi proprietari di cuccioli vivono in un mondo di caos. I cuccioli hanno essenzialmente bisogno di addestrare i loro istinti selvaggi da vagabondo in modo che non si trasformino in bestie selvagge opportunistiche che ti morderebbero non appena ti guardassero. I cuccioli hanno bisogno di giocare costantemente, strofinare la pancia, annusare le orecchie e lavarsi. I cuccioli richiedono un adeguato tempo di gabbia, walkies e bagni. 

Un nuovo cucciolo distruggerà la tua casa se non controllato. Masticheranno i tuoi mobili e distruggeranno i tuoi stivali Ugg con i loro denti da cucciolo affilati come rasoi. Rovesceranno la spazzatura per sgranocchiare fondi di caffè e hanno usato prodotti per l’igiene femminile. Se lasciati deselezionati o non adeguatamente seguiti, faranno la cacca e faranno pipì praticamente ovunque. 

E poiché i cuccioli vivono fondamentalmente sul filo del rasoio tra la bestia selvaggia e il soffice compagno di famiglia, devono essere addestrati il ​​prima possibile. I cuccioli devono essere socializzati e insegnati a sedersi, stare e a non mordere altre creature con il battito. L’intero processo può lasciare i genitori dei cuccioli esausti, irritabili e mettendo in discussione le loro decisioni.

Suona familiare? Sì, perché è quello che dicono tutti sul crescere un bambino. Ma rispetto allo spettacolo di merda letterale che sta portando un cucciolo in casa tua, allevare un neonato è piuttosto rilassato. 

I bambini umani nascono indifesi. Devono nascere indifesi. Se rimanessero nel grembo materno fino a quando non fossero abbastanza sviluppati da scroccare per gli avanzi, sarebbe, beh, orribile, onestamente. Ed è per questo che l’infanzia viene spesso definita “il quarto trimestre”. I neonati essenzialmente stanno ancora cucinando. 

Mentre penseresti che l’impotenza renderebbe più difficile allevare un bambino che un cucciolo, è vero il contrario. Questa impotenza è esattamente ciò che rende i bambini così relativamente facili da allevare. Il lavoro non è, nel grande schema delle cose, così difficile come la gente vorrebbe far credere. 

Per cominciare, i bambini sono immobili. I nuovi genitori non devono mai preoccuparsi che il neonato sia da qualche parte a masticare un buco nel muro. Rimangono praticamente nel posto in cui li hai lasciati l’ultima volta che hai deciso che eri stanco di portarli in giro. Certo, questo significa che devi stare attento a dove li metti, ma in tutta onestà, fintanto che non li metti in una culla letterale sulla cima di un albero, probabilmente sei bravo. 

Inoltre, i nuovi bambini, a differenza dei nuovi cuccioli, non hanno denti. Non faranno a brandelli la loro coperta fasciante nel bel mezzo della notte perché sono annoiati. Non distruggeranno il tuo New Balance perché profumano di piedi deliziosi. Detto questo, il loro potenziale per maltrattare il capezzolo di una madre non dovrebbe essere scontato. 

Inoltre, i bambini fanno la cacca nei pannolini attaccati ai loro corpi. È molto meglio di un cucciolo che fa la cacca sul pavimento. Perché per quanto sia disgustoso cambiare i pannolini per bambini, almeno non calpesterai la cacca mentre ti muovi assonnato verso la cucina per un caffè. Per quanto puzzolenti possano diventare i pannolini, non dovrai metterti in ginocchio nell’accappatoio per estrarre la cacca dal mucchio del tappeto prima ancora di aver avuto la possibilità di controllare i tuoi feed sui social media. E un pannolino che fa pipì è mille volte più gestibile che schizzare in una pozzanghera fredda di urina di cucciolo.

Quando arrivi al punto giusto, quando porti a casa il tuo bambino, le maggiori preoccupazioni per i neonati a termine tipici sono che mangiano e riposano. Cosa c’è di così difficile? Tu rispondi ai loro segnali. Li raccogli quando piangono, li nutri quando hanno fame e li cambi quando sono sporchi. 

I genitori dei neonati non devono giocare a palla o al tiro alla fune con il loro bambino. Non c’è bisogno di portare i bambini fuori a fare passeggiate. I bambini non richiedono alcun addestramento speciale. Non c’è disciplina per i bambini e non c’è bisogno di socializzare. Diamine, non devi nemmeno lavarli così spesso.

In effetti, la cosa più difficile nell’allevare un bambino è il costante terrore che i genitori portano con sé che lo rovineranno. Quella sensazione deriva dal fatto che gli è stato detto più e più volte da stupidi sconsiderati nella loro cerchia sociale che sarà… così difficile. 

Questo non è il tipo di stress di cui i nuovi genitori hanno bisogno quando entrano nella genitorialità. Perché credimi, ci sono un sacco di volte dopo l’infanzia in cui lo stress è completamente giustificato. È meglio risparmiare le energie fino ad allora e godersi le prime settimane facili. 

E se uno scemo vuole chiederti come stai affrontando le difficoltà della nuova genitorialità, puoi semplicemente guardarlo negli occhi e dire: “Almeno non sto allevando un cucciolo”. 

Non perdere questa importante vendita di materassi per culla

I 363 significati dei nomi dei bambini più sorprendenti