in

Cosa puoi fare per alleviare il torcicollo del tuo bambino

Suggerimenti per alleviare il muscolo del collo stretto che inclina la testa

È allarmante vedere la testa del tuo bambino inclinare da un lato. Il torcicollo – latino per “collo attorcigliato” – può svilupparsi nei ragazzi o nelle ragazze dalla nascita fino ai 3 mesi di età. “Il torcicollo può essere spaventoso per i genitori.

Ma la maggior parte dei bambini se la cava molto bene, soprattutto quando il torcicollo viene identificato precocemente e trattato rapidamente”, afferma il pediatra David Burke, DO .

Cleveland Clinic è un centro medico accademico senza scopo di lucro. La pubblicità sul nostro sito aiuta a sostenere la nostra missione.

Non approviamo prodotti o servizi non di Cleveland Clinic. Politica

La condizione, chiamata anche collo storto, può seguire l’affollamento nell’utero (come si vede con i gemelli e le nascite podaliche). Se un bambino non ha molto spazio per muoversi, la testa potrebbe rimanere bloccata in una posizione per giorni o settimane.

Questo stringe e accorcia uno dei “muscoli della cinghia” che girano la testa. Questi muscoli sternocleidomastoidei (SCM) corrono dalla clavicola a dietro l’orecchio.

L’SCM più stretto tira la testa del bambino da un lato, inclinandola, in genere a sinistra, riflettendo la posizione che i bambini trovano più comodi nell’utero.

Il trauma della nascita può anche causare torcicollo.

Quali sono i segni del torcicollo?

Il segno più comune è una costante inclinazione della testa da un lato, con il mento rivolto verso la spalla opposta e una riluttanza a girare dall’altra parte.

Un altro segno può essere una testa piatta o deforme, chiamata plagiocefalia. Questo può accompagnare il torcicollo perché le ossa del cranio del bambino non si sono ancora fuse. Il muscolo del collo stretto favorisce il sdraiarsi su un lato della testa, cambiando la sua forma.

I prematuri sono a maggior rischio di plagiocefalia perché le loro ossa craniche sono ancora meno sviluppate e sono spesso legate in una posizione a un ventilatore.

“Oggi molti bambini hanno forme della testa più appiattite perché vogliamo che dormano sulla schiena per ridurre il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS)”, afferma il dott. Burke. “Anche se la forma della testa può essere più appiattita, è molto più sicuro che permettere ai bambini di dormire sulla pancia.”

Come viene trattato il torcicollo?

Il torcicollo spesso si autocorregge se trattato precocemente, idealmente entro il primo mese o due, afferma il dott. Burke. Se i genitori aspettano che i bambini abbiano 3 mesi o più, il trattamento può richiedere più tempo.

“Il tuo pediatra ti spiegherà come riposizionare il bambino e fare massaggi e allungamenti infantili o ti indirizzerà alla terapia fisica (PT). I genitori possono iniziare immediatamente gli esercizi a casa”, afferma.

Che tipo di allungamenti può aiutare il bambino?

I genitori massaggiano i muscoli del collo e della schiena del bambino, quindi eseguono delicati esercizi di stretching più volte al giorno.

“I medici osteopati possono anche eseguire una terapia manipolativa, utilizzando tecniche manuali delicate per guidare i tessuti in una posizione più rilassata”, afferma il dott. Burke. “Ciò consente al collo di raddrizzarsi ripristinando l’allineamento e rilasciando la tensione dei tessuti”.

Quando l’inclinazione della testa è significativa o il muscolo è molto contratto, una terapia fisica più aggressiva è molto utile nei primi tre mesi.

Cosa comporta il riposizionamento?

Il riposizionamento aiuta essenzialmente i bambini a fare il proprio PT. “Giri i bambini in modo che siano rivolti nella direzione opposta rispetto a quella che vogliono girare”, spiega il dott. Burke.

“Ad esempio, se metti i bambini in modo che siano rivolti verso il muro nella loro culla, dovranno allungare i muscoli del collo per vederti al capezzale”.

I fratellini aiutano quando giocano con il bambino sul pavimento, incoraggiando il bambino a seguirli con la testa nella direzione ristretta.

Anche il tempo di pancia appropriato è importante. Più volte al giorno, quando i bambini sono svegli, mettili sulla pancia per 20 minuti, consiglia il dott. Burke. Questo li incoraggia a girare la testa da un lato all’altro, sollevare le braccia e aumentare il tono muscolare.

“Consigliamo di farlo per tutti i bambini, ma il tempo della pancia può correggere i casi lievi di plagiocefalia e rendere la testa dei bambini bella e rotonda”, dice.

E se il trattamento non funziona?

Un dispositivo a microcorrente specifico per la frequenza (FSM) può fornire corrente elettrica di basso livello ai bambini che hanno almeno 3-4 mesi di età per rilassare ulteriormente il muscolo del collo stretto.

Per i bambini più grandi con torcicollo più grave, la tossina botulinica (Botox®) può essere iniettata per evitare che il collo stretto si contragga troppo, afferma il dott. Burke.

Se i bambini continuano a non rispondere al trattamento, i pediatri li indirizzano all’oculista per un esame visivo. Alcuni bambini possono inclinare la testa per vedere meglio perché i loro occhi sono incrociati, una condizione chiamata strabismo .

Sarà necessario un ulteriore intervento per la plagiocefalia se le orecchie di un bambino sono irregolari, se un occhio si apre più dell’altro o se causa problemi alla vista.

Il torcicollo colpisce anche i bambini più grandi?

Il torcicollo può verificarsi nei bambini più grandi quando un linfonodo del collo viene infettato dopo la febbre. “Un linfonodo grande, doloroso e gonfio può richiedere un ciclo di antibiotici “, afferma il dott. Burke. I bambini più grandi possono anche sviluppare torcicollo dopo un infortunio al collo o dal sonno “sbagliato”.

Ma quando si tratta del tuo neonato, il suo messaggio è chiaro: “Se hai dubbi, parla con il tuo pediatra prima piuttosto che dopo”.

Questo darà al tuo bambino tutto il tempo per il trattamento e i rinvii tempestivi, se necessario.

6 modi per affrontare il comportamento aggressivo di tuo figlio

Sindrome della morte improvvisa del lattante: 7 modi per ridurre il rischio di SIDS del tuo bambino