in

Come impedire a un bambino di sbattere la testa

Bambino che sbatte la testa? Ecco come fermarlo.

Gli anni del bambino sono speciali: alcuni genitori li temono, mentre altri non possono aspettare. La prima infanzia è famosa per provocare crisi di nervi e scoppi d’ira, ma sono anche gli anni in cui il tuo bambino imparerà a parlare e padroneggerà l’abilità di camminare. Ma un evento inaspettato con cui alcuni genitori dovranno fare i conti è sbattere la testa.
Questo è abbastanza comune, ed essendo io stesso la madre di un banger head, so che può anche essere angosciante. Vedere il tuo bambino ricorrere a sbattere la testa sul pavimento durante un crollo può farti mettere in dubbio le tue capacità genitoriali.
Quindi, poiché questa è diventata una cattiva abitudine per mio figlio, ho iniziato rapidamente a fare ricerche su come impedire ai bambini di sbattere la testa. I risultati sono stati interessanti.

Perché i bambini si sbattono la testa

Potresti essere sorpreso di apprendere che battere la testa è abbastanza comune. Si stima che circa il 20% dei bambini piccoli e dei neonati sbattano la testa (1) . È interessante notare che i ragazzi hanno maggiori probabilità di adottare questa abitudine rispetto alle ragazze: per i ragazzi, le possibilità aumentano tre volte di più . Molti dei miei genitori esprimono preoccupazione per i colpi di testa a causa della paura di ferirsi. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i bambini piccoli sono “abbastanza intelligenti” da sapere come farlo per ottenere la reazione di un genitore ma non per farsi del male. Vedere il tuo bambino in questo modo non è facile e spesso pensiamo che sia colpa nostra per non essere un buon genitore. Ma i bambini in genere non lo fanno a causa delle scarse capacità genitoriali . Ecco alcune ragioni sorprendenti alla base di questo comportamento:

1. Auto-lenitivo

I bambini che sbattono la testa per auto-calmarsi sembrano pazzi, ma quando leggono un po ‘più in là, ha senso. In qualche modo, sbattere la testa è spesso un modo per rilassare il tuo bambino. Se è così, lo fanno ritmicamente mentre si addormentano, mentre dormono o quando si svegliano durante la notte . La tecnica differisce tra i bambini piccoli: alcuni ondeggeranno avanti e indietro a quattro zampe, mentre altri eseguiranno un movimento a dondolo. Si ritiene che il movimento ritmico sia simile a quando sei su una sedia a dondolo, calmando così il bambino . A seconda di dove si trova il tuo bambino, sbattono la testa sul materasso o sul cuscino . Se si siedono, probabilmente è contro il muro della culla. Alcuni bambini piccoli possono persino iniziare a canticchiare o vocalizzare fino a quando non si riaddormentano. Sembra inquietante, ma se il tuo bambino è sano e felice per il resto, non devi preoccuparti.

2. Frustrazione

Ora passiamo a qualcosa che ha un po ‘più di senso: la frustrazione. Se il tuo bambino sbatte la testa durante uno scatto d’ira , è probabile che siano emozioni e stress che altrimenti non potrebbero comunicare. I bambini piccoli affrontano molte emozioni: è un periodo pieno di cambiamenti e bisogno di essere indipendenti . Inoltre, non tutti i bambini piccoli sono in grado di parlare , il che rende difficile esprimere i sentimenti. Per questo motivo, molti si rivolgono alle azioni fisiche come un modo per sfogare la propria frustrazione, comunicare e calmarsi.

3. Sollievo dal dolore

A volte la distrazione è la migliore medicina contro il dolore. I bambini piccoli, a volte, sostituiranno un dolore con un altro. Non è insolito che i bambini piccoli sbattano la testa a causa di dolori alla dentizione o infezioni alle orecchie . In alternativa, i bambini piccoli possono usare una mano per colpire il lato della testa quando provano questo tipo di dolore. Per alcuni bambini, sembra che migliori il dolore. Tuttavia, può ancora essere un modo per comunicarti la loro angoscia.

4. Alla ricerca di attenzione

I bambini piccoli non sono completamente sicuri di come comunicare, quindi a volte ricorrono agli estremi per un po ‘di attenzione. Sbattere la testa è spesso un modo per attirare la tua attenzione, soprattutto perché il tuo bambino vede quanto ti preoccupi. Imparano che sbattere la testa attirerà loro un’attenzione immediata (6) . Può essere difficile fermare lo sbattere la testa per richiamare l’attenzione. Se presti loro la tua attenzione, stai alimentando l’abitudine, ma ignorandoli potrebbero ferirsi seriamente se si trovano vicino a mobili o altri oggetti. Esploriamo come fermarlo più avanti.Lettura correlata

5. Problemi di sviluppo

Sbattere la testa e altri comportamenti autolesionistici sono spesso associati a problemi di sviluppo come l’autismo. Il solo sbattere la testa è raramente motivo di preoccupazione. Ma se noti che il tuo bambino fa altre attività come mordersi le mani , grattarsi o sfregarsi, consulta il tuo pediatra .

Quando i bambini iniziano a sbattere la testa?

Quando e se il tuo bambino inizia a sbattere la testa di proposito dipende dal tuo bambino. Alcuni iniziano piuttosto presto, intorno ai 6 mesi, e continueranno il comportamento fino all’infanzia. Altri non inizieranno fino a raggiungere gli anni del bambino, circa 18 mesi. La maggior parte dei bambini di solito si ferma una volta che si rende conto che l’abitudine non è benefica. Questo può essere all’età di 3 anni per alcuni, mentre altri lo fanno ancora a 5 anni.

Come impedire ai bambini di sbattere la testa

1. Prova l’empatia

Se il tuo bambino si sente frustrato perché non ottiene ciò che vuole, prova a mostrare empatia. Puoi riconoscere ciò per cui sono arrabbiati. Quindi dì qualcosa come: “Sei molto arrabbiato – volevi il … ma la mamma ha detto di no”. Ricorda sempre che i bambini piccoli vogliono molte cose, ma raramente capiscono che alcune cose non sono possibili. Entrando in empatia, mostri che i loro sentimenti sono riconosciuti, senza cedere. Questo potrebbe non fermare il colpo di testa all’inizio, ma presto capirà che mamma e papà capiscono.

2. Fornire attenzione

Dai al tuo bambino molta attenzione durante i momenti felici in cui non sbatte la testa. Non è sempre facile poiché i bambini hanno costantemente qualcosa da mostrare o dire, ma fai del tuo meglio . Cerca di rispondere ai bisogni e alle grida – anche se è un no, sii positivo con il modo in cui reagisci. Se sbattono di nuovo la testa, comportati in modo casuale. Se fai tante storie, rafforzi l’abitudine, il che non fa che peggiorare le cose.

3. Non rimproverare

L’ovvia reazione a questo tipo di comportamento sembrerebbe essere un grande “No” e poi un time-out. Tuttavia, i bambini piccoli sono ancora troppo piccoli per capirlo e mostrare negativamente la tua disapprovazione può peggiorarlo. Inoltre, dare questo tipo di attenzione, anche se negativa, è ancora considerata una “vittoria” dai bambini piccoli. È meglio mantenere le tue reazioni miti. Quando sbattono la testa, evita di rimproverarli o punirli . È probabile che il tuo bambino si senta più frustrato e continuerà. Una nota clinica sul dire “no” e “fermare” i bambini piccoli: molti dei miei genitori, per quella che sembra una necessità, si ritrovano a dire al loro bambino queste due parole molto spesso. Sono quindi sorpresi quando “no” e “stop” diventano alcune delle prime parole del loro bambino. Inoltre, quando vengono ascoltate così spesso da un genitore, queste parole tendono a perdere l’effetto desiderato. Consiglio ai miei genitori di risparmiare “no” e “fermarsi” per situazioni che potrebbero essere dannose o pericolose per il loro bambino (es. Cercare di scappare in un parcheggio, toccare una stufa calda). Altre volte, la distrazione o il reindirizzamento è una tattica migliore e più efficace.

4. Nascondi le tue preoccupazioni

I lividi possono verificarsi a un certo punto a causa di tale comportamento, ma fai del tuo meglio per non preoccuparti. Sbattere la testa è un’abitudine autoregolante, il che significa che è improbabile che il tuo bambino causi gravi lesioni. Se inizia a ferirli, si tireranno indietro un po ‘per evitare il dolore. Puoi sempre rendere sicure le possibili superfici che sbattono la testa. Se il tuo bambino fa questo per calmarsi, assicurati che la culla rimanga stabile dopo ripetuti dondoli. Di tanto in tanto, controllare le viti e i bulloni per verificare che nulla si stia allentando . Posiziona un tessuto morbido tra la culla e il muro, e forse anche ruote di gomma sulle gambe della culla. Evitare di utilizzare cuscini o coperte sul materasso per ammorbidirlo in quanto potrebbe presentare un pericolo di soffocamento. I noodles da piscina fanno miracoli sulle ringhiere della culla: assicurati solo che siano fissati. Posiziona la stoffa attorno alla pasta per impedire al tuo bambino di mordere. Inoltre, verifica che non riescano a far passare la testa attraverso le ringhiere della culla : di nuovo, il tessuto morbido funziona qui. Se possibile, posiziona tappeti o piastrelle morbide intorno ai pavimenti. Se nelle vicinanze sono presenti mobili o altri oggetti che potrebbero provocare lesioni, spostarli. Il mio bambino sbatteva sempre la testa contro il pavimento ogni volta che si sentiva frustrato.

5. Crea una rete di sicurezza

Se il tuo bambino ha represso le frustrazioni, è probabile che abbia solo bisogno di un bel pianto. Quando sono inondati da così tante emozioni, è più facile per loro semplicemente sbattere la testa contro qualcosa. In tali circostanze, la cosa migliore che puoi fare è dimostrare che sei lì e non li rimprovererai se piangono. Crea una rete di sicurezza in cui possano cadere. Torna all’empatia e mostra come comprendi i loro sentimenti. Continua a rassicurarli che sei proprio qui e non te ne andrai. Non tutti i bambini vogliono essere tenuti in braccio in questi momenti e, in tal caso, mantieni le distanze mentre fai commenti rilassanti. Puoi dire qualcosa del tipo: “Sono qui per tenerti al sicuro. Va bene piangere, vedo che sei arrabbiato. ” Mettiti all’altezza degli occhi con loro: siediti e continua a calmare con la tua voce. Se iniziano a piangere, smetti di parlare: il tuo bambino verrà presto da te per un abbraccio. Può essere straziante vedere il tuo piccolo in questo modo. Continua a ricordare a te stesso che stai facendo un lavoro fantastico lasciandoli piangere invece di punirli.

6. Crea una routine serena per andare a dormire

Dopo una lunga e dura giornata di lavoro, spesso torniamo a casa sentendoci sconfitti e frustrati: è lo stesso per i bambini piccoli. Se il tuo bambino in genere sbatte la testa prima di coricarsi durante i crolli, è a causa di una lunga giornata. Puoi combatterlo creando una rilassante routine della buonanotte. Questo potrebbe essere un bagno , poi un po ‘di coccole seguito da una storia o una canzone . Aiuterà il tuo bambino a rilassarsi e ad andare a letto rilassato.

7. Consulta il tuo pediatra

Se il comportamento del tuo bambino ti preoccupa, consulta sempre il tuo pediatra. Se il colpo di testa continua anche se tuo figlio sembra visibilmente ferito, è tempo di preoccuparsi . Questo potrebbe essere un segno di un problema di sviluppo come l’autismo.

Il cibo da asporto

Sbattere la testa è un comportamento comune nei bambini piccoli. Di solito inizia intorno ai 6-18 mesi di età e generalmente si risolverà da solo con la maturità del bambino. La maggior parte si dedica ad essa come un modo per calmarsi quando vuole dormire. Altri lo usano come un modo per alleviare le frustrazioni e cercare attenzione. In alcuni casi, può essere un segno di disturbi dello sviluppo. È un’abitudine preoccupante, che fa sì che molti genitori si chiedano come impedire al loro bambino di sbattere la testa. La cosa migliore da fare è entrare in empatia con i loro sentimenti. Mostra loro che ci sono altri modi per essere ascoltati e visti. Rendi l’area sicura e non punire o rimproverare mai. Incontrare questo comportamento con la negatività non farà che peggiorare la situazione.

Opzioni del campo estivo per bambini con bisogni speciali

I 7 migliori oli di pesce per bambini del 2021, secondo un dietista