in

Cinque modi per aiutare tuo figlio a stare fermo a scuola

Se tuo figlio è pieno di energia, si agita e si dimena, sedere su una sedia da scrivania per periodi di tempo prolungati può essere una sfida particolare. I bambini che hanno problemi a stare fermi possono oscillare la scrivania, dondolare le sedie, balzare fuori dai sedili o fare altre cose per infastidire l’insegnante senza nemmeno rendersi conto che lo stanno facendo.Come mantenere il tuo bambino a suo agio su quella spietata lastra di legno? Ecco cinque soluzioni rapide per parlare con l’insegnante di tuo figlio e provare per il sollievo di tutti.

Scrivania e sedia separate

Le combo scrivania e sedia all-in-one sono pericolose per i bambini attivi poiché dondolare la sedia significa dondolare l’intera scrivania e talvolta far cadere le cose. Il tuo bambino potrebbe essere più a suo agio su una scrivania con una sedia separata; se l’insegnante riesce a trovarne uno, può fare davvero la differenza nel decoro della classe.
Far scivolare una pallina da tennis aperta all’estremità di ciascuna gamba della sedia elimina il rumore da qualsiasi scavo e scivolamento che si verifica. Se questa si rivela una buona opzione per tuo figlio, chiedi che venga aggiunta al suo PEI per i futuri anni scolastici, anche se devi farlo nella dichiarazione di input dei genitori.

Cuscino del sedile

Un cuscino di gomma semi-gonfiato con protuberanze per molti input sensoriali può letteralmente dare a tuo figlio un po ‘di spazio di manovra: può avere la sensazione di movimento senza esagerare. 2  Il disco circolare O ‘Sit, nei diametri 12 “o 14”, è uno da provare. Vuoi qualcosa con cui tuo figlio possa alzarsi e scendere comodamente e con il minimo sforzo, in modo che quel grande cuscino gonfio con un buco nel mezzo che hai per l’ernia di qualcuno non sia la strada da percorrere. Lavora con il terapista occupazionale di tuo figlio per trovare qualcosa di appropriato e assicurati di scrivere il nome di tuo figlio su di esso in modo che non vada fuori strada. Quando tuo figlio diventa troppo grande, chiedi all’insegnante o al terapeuta di trasmetterlo a un altro bambino bisognoso.

Barella del piede

Avvolgi la parte inferiore delle gambe della sedia del tuo bambino con Thera-band, uno strumento di terapia elastico ed elastico solitamente utilizzato per gli esercizi di resistenza. Premere i suoi piedi contro la fascia dà a tuo figlio un buon allungamento e un buon valore di agitazione senza troppe storie. Il terapista occupazionale di tuo figlio dovrebbe avere alcune di queste cose elastiche a portata di mano o sapere dove trovarle, oppure puoi ordinarne alcune tu stesso dai cataloghi di terapia occupazionale . In un pizzico, potresti tagliare una fascia di tessuto elastico per fare lo stesso lavoro.

Poggiapiedi

Spesso, i bambini i cui piedi non toccano il pavimento si sentono instabili e sbilanciati e di conseguenza hanno maggiori probabilità di calciare, agitarsi, dondolarsi sui loro posti. Non è necessario acquistare un poggiapiedi di fantasia; è sufficiente posizionare un mattone, un blocco, una scatola o un altro oggetto duro e pesante sotto i piedi del bambino in modo che i suoi piedi poggino saldamente su di esso e le sue gambe siano piegate in un angolo confortevole. Assicurati che l’oggetto sia abbastanza pesante da non spingerlo o calciarlo. Una pila di libri potrebbe sembrare una buona opzione di emergenza, ma probabilmente verranno scivolati e presi a calci in un modo molto fastidioso. Un singolo oggetto solido e pesante è la strada da percorrere.

Terapia palla

Questa potrebbe essere una possibilità solo se tuo figlio è in una classe autonoma con un insegnante davvero innovativo, ma il tipo di grande palla terapeutica gonfiata usata nella terapia occupazionale rende un’ottima sedia da scrivania per un bambino irrequieto. 2 Dovrà adattare costantemente il suo corpo per rimanere in equilibrio, e questo focalizza l’attenzione ed elimina i grandi movimenti incontrollati. Se l’insegnante non vuole farlo a scuola, provalo per i compiti. Lavora con il terapista occupazionale di tuo figlio per trovare la palla della misura giusta e magari prendi in prestito uno per provare prima di acquistarlo.

Segni di stress nell’essere genitori di un bambino disabile di apprendimento

Come sostenere gli studenti con bisogni speciali