in

5 modi per potenziare il sistema immunitario di tuo figlio per la vita

I passaggi di buon senso possono dare a tuo figlio un inizio sano

Tutti noi vogliamo proteggere i nostri figli, che si tratti di cadute, urti e contusioni, o infezioni e malattie evitabili. Per aiutare tuo figlio a evitare le malattie, è importante incoraggiare buone abitudini e adottare misure per rafforzare il suo sistema immunitario fin dalla tenera età.

“La maggior parte di ciò che rende forte il sistema immunitario di un bambino è il buon senso”, afferma il pediatra Adriane Lioudis, MD . Se tieni a mente questi cinque suggerimenti, impilerai il mazzo a favore di tuo figlio per una vita più sana.

1. Per i neonati, considera l’allattamento al seno

Mentre è una decisione molto personale (che non è sempre possibile), se si è in grado di allattare esclusivamente al bambino per almeno sei mesi , può avere benefici. Alcune ricerche mostrano che l’allattamento al seno di tuo figlio potrebbe ridurre le allergie, afferma il dott. Lioudis.

2. Promuovere il lavaggio regolare delle mani

L’ottanta per cento delle infezioni si trasmette al tatto. Insegna al tuo piccolo a prendersi il tempo per lavarsi le mani dopo aver starnutito, tossito e andare in bagno . Lavarsi le mani con acqua calda e sapone per almeno 20 secondi può rimuovere batteri e virus e può ridurre la possibilità di infezioni polmonari fino al 45%.

3. Non saltare le vaccinazioni

Segui i consigli del tuo pediatra quando si tratta del programma di vaccinazione infantile . Le vaccinazioni iniziano nell’infanzia e continuano fino all’età adulta e prevengono il  morbillo , la parotite , la varicella , il rotavirus e altre infezioni.

“Fai anche il vaccino antinfluenzale per tuo figlio ogni anno”, dice il dott. Lioudis. Ciò è particolarmente importante per i bambini con asma e altre condizioni di salute croniche.

Inoltre, se la tua famiglia viaggerà all’estero, è importante chiedere consiglio al medico curante di tuo figlio in merito a eventuali vaccinazioni necessarie.

4. Rendi il sonno una priorità

Per massimizzare l’immunità, i bambini devono dormire a sufficienza.

I requisiti di sonno per ogni notte variano in base all’età:

  • I bambini tra 0 e 3 mesi hanno bisogno di 14-17 ore di sonno. Quelli tra i 4 ei 12 mesi hanno bisogno di 12-16 ore di sonno.
  • I bambini di età compresa tra 1 e 2 anni necessitano tra le 11 e le 14 ore.
  • I bambini di età compresa tra 3 e 5 anni dovrebbero ottenere dalle 10 alle 13 ore.
  • I bambini dai 6 ai 12 anni dovrebbero avere tra le 9 e le 12 ore.
  • Gli adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni hanno bisogno di 8-10 ore.

Non dormire a sufficienza limita la capacità del corpo di produrre proteine ​​chiamate citochine che aiutano a combattere le infezioni e a ridurre l’infiammazione.

5. Incoraggia una dieta sana

Una  dieta sana  è importante anche per il sistema immunitario di tuo figlio.

Il Dr. Lioudis consiglia di incoraggiare il bambino a “mangiare l’arcobaleno” quando si tratta di frutta e verdura. Anche una buona selezione di cereali integrali dovrebbe far parte della loro dieta. Riduci al minimo gli alimenti trasformati. Le scelte alimentari corrette possono aiutare a garantire che il bambino riceva abbastanza vitamine, come la vitamina A ed E. Queste vitamine sono necessarie per mantenere una buona salute e un sistema immunitario forte.

Non puoi evitare tutte le malattie, ma alcuni bambini hanno bisogno di una protezione extra

“Anche se segui questi suggerimenti, tuo figlio potrebbe comunque avere tra i sette e gli 11 raffreddori ogni anno”, afferma il dott. Lioudis. Aggiunge che puoi aspettarti che ognuno duri fino a due settimane.

Inoltre, tieni presente che alcune cose annunciate come “rimedi” comuni non sono efficaci per aumentare l’immunità. Ad esempio, non c’è una prova definitiva che grandi quantità di vitamina C o echinacea aiutino a prevenire i raffreddori o ad accorciarli, dice.

Tuttavia, se tuo figlio ha un sistema immunitario compromesso, lavora a stretto contatto con il tuo pediatra per trovare modi per migliorare la sua immunità. Ogni bambino ha bisogno di un approccio personalizzato perché il suo sistema immunitario individuale varia, afferma il dott. Lioudis.

“In genere c’è un protocollo diverso con i bambini immunocompromessi. Ci sono alcuni vaccini che dobbiamo aggiungere a quelli che hanno la maggior parte dei bambini, ma è qualcosa che dobbiamo determinare caso per caso”.

I nonni dovrebbero fare lo sforzo di visitare i loro nipoti neonati e bambini piccoli

Come aiutare tuo figlio ad adattarsi al ritorno a scuola questo autunno?