in ,

Perché dovresti parlare ai tuoi figli adolescenti del porno

 

parlare-ai-tuoi-figli-adolescenti-di-porno

Advertising

 

Un buon consiglio genitoriale impone ai genitori di adottare misure adeguate per impedire che i bambini piccoli, i preadolescenti o gli adolescenti siano esposti alla pornografia; Tuttavia, non essere del tutto sorpreso o impazzire se, nonostante i tuoi migliori sforzi, scopri che tuo figlio ha effettivamente visto questo materiale. Anche se i bambini non dovessero mai cercare attivamente materiale esplicito di per sé, è un fatto sfortunato che ad un certo punto ne saranno esposti. Al giorno d’oggi, le immagini sessuali sono ovunque: televisione, pubblicità, cartelloni stradali, Internet, telefoni cellulari e negozi / edicole locali.

Essere genitori per negare gli effetti nocivi della visione della pornografia

È in corso un dibattito sull’opportunità o meno di educare i bambini piccoli dai loro genitori e / o dalla scuola in modo specifico sugli effetti dannosi della pornografia oltre a parlare loro di “uccelli e api”, sesso e relazioni, concepimento, gravidanza e contraccezione.

Con la realtà è che in questa era digitale le immagini sessuali sono facilmente visibili e prontamente disponibili per le masse ed è troppo tardi, per così dire, “chiudere il cancello dopo che il cavallo è scappato”, i bambini devono essere istruiti su come farlo affrontare l’esposizione a materiale con classificazione X a un’età molto più giovane rispetto alle generazioni precedenti.

Effetti negativi dell’esposizione precoce a materiale per adulti

Questo può includere, ma non è limitato a

  • Ragazze che sviluppano problemi di immagine di sé quando non assomigliano alle probabili “ragazze glamour” aerografate e / o migliorate chirurgicamente raffigurate nei film / riviste pornografici ecc.
  • Ragazzi che vogliono essere considerati “stalloni” sessuali predatori sovrumani
  • Sviluppare richieste irrealistiche in termini di come una donna / uomo dovrebbe apparire e agire
  • Predilezione per le forme del corpo rappresentate più frequentemente – ad esempio, i seni finti sono considerati la norma o sono più attraenti del “seno reale” da ragazze e ragazzi.
  • Aspettative irrealistiche e / o irragionevoli di atti sessuali
  • Dipendenza dalla pornografia e / o crescente necessità di pratiche sessuali più bizzarre o dannose
  • Visioni alterate di moralità, fedeltà, promiscuità, sottomissione e / o dominio

parlare-ai-tuoi-figli-adolescenti-di-porno

 

La maggior parte dei genitori vuole che i propri figli abbiano un’infanzia innocente e libera da preoccupazioni sessuali, ma molti genitori ammetteranno che questo sta diventando sempre più difficile di fronte a Internet e agli smartphone. Anche se un genitore riesce a proteggere il proprio figlio dalle immagini sessuali mentre è a casa, oggigiorno è una sfida enorme proteggere quello stesso bambino da tale esposizione mentre si reca ai negozi, nel cortile della scuola, a casa di un amico, ecc. .

Anche se potremmo essere più a nostro agio nell’insegnare ai nostri figli la grammatica o la moltiplicazione, è anche importante gettare le giuste basi per una futura autostima positiva e relazioni intime felici, sicure e rispettose.

Sexting

La visione del porno può essere correlata alla crescente pratica del sexting (scattare e inviare foto esplicite tramite telefono cellulare). Molti pre-adolescenti e adolescenti si sono pentiti di aver partecipato al sexting, che di conseguenza è stato un punto di partenza per il bullismo, che spesso ha portato all’isolamento o alla depressione.

È importante che i giovani si rendano conto che le immagini che inviano di se stessi a una persona particolare / fidata possono finire per essere inoltrate a tutti quanti, finendo anche su Internet. Non importa se la persona che riceve il sesto intende mantenerlo privato, potrebbe perdere il telefono o lasciarlo incustodito, nel qual caso chissà chi vedrà le immagini memorizzate e le trasmetterà. Se tali immagini vengono pubblicate su Internet, le relazioni future e persino le prospettive di lavoro potrebbero essere influenzate negativamente.

I giovani hanno bisogno di essere aiutati a realizzare le potenziali conseguenze negative di certe azioni, non importa quanto sia scomodo per un genitore impartire tali informazioni.

Evitare conversazioni difficili

La maggior parte di noi è colpevole di farlo, ma è meglio che un genitore sia imbarazzato ora nel dare informazioni su come evitare il concepimento piuttosto che essere imbarazzato da una futura gravidanza indesiderata. Allo stesso modo un genitore dovrà mettere da parte qualsiasi disagio nel parlare con il proprio figlio della pornografia per cercare di garantire che il bambino sviluppi un atteggiamento sano nei confronti del sesso e delle relazioni, con consapevolezza di ciò che è e non è un comportamento accettabile.

Questo aspetto della genitorialità dei figli è molto test ma, per fortuna, può essere notevolmente più facile iniziare il processo in tenera età con un libro ben congegnato sull’argomento che puoi condividere con tuo figlio. Buone immagini Cattive immagini (link a sotto)è un piccolo libro che l’autore di questo articolo ritiene prezioso per affrontare questo importante argomento in un modo che i bambini possano prendere in considerazione.

È mai troppo tardi per parlare?

Meglio tardi che mai! Potresti prepararti per la conversazione riflettendo sulle tue opinioni sui punti elencati sopra e altro ancora. Alcuni genitori trovano utile sollevare l’argomento quando c’è qualcosa di legato al sesso nelle notizie o in un programma TV, piuttosto che fissare un appuntamento per sedersi faccia a faccia con il bambino e parlare di sesso o di pornografia.

In alternativa, potresti voler intrecciare l’argomento in una conversazione generale mentre tu e tuo figlio siete impegnati in un’altra attività come cucinare o pescare, poiché svolgere un’attività “secondaria” può togliere un po ‘di imbarazzo sia ai genitori che ai bambini.

Durante il discorso, incoraggia tuo figlio a farti domande ma, se il bambino non ne ha nessuna, potresti voler essere preparato e dire qualcosa del tipo “potresti chiederti di … xyz. Bene, ….. (e dai la tua risposta alla domanda). Anche se si chiudono completamente per l’imbarazzo, soprattutto i bambini più grandi continueranno a rimanere aggrappati a ogni tua parola su questo argomento emotivo.

A volte una madre presume / spera che il padre di suo figlio parlerà con il figlio di queste questioni, oppure un padre può presumere / sperare che la madre di sua figlia se ne sia occupata e non agire. I genitori devono comunicare tra loro se vogliono garantire che tali compiti siano stati presi in carico – e ovviamente non esiste una legge contro le madri che parlano con i figli / padri che parlano con le figlie o addirittura con entrambi i genitori. Assicurati solo di riflettere attentamente sulle cose, di decidere l’approccio migliore in base alla tua conoscenza di tuo figlio, smetti di essere sopraffatto dall’imbarazzo e assicurati che al bambino vengano fornite le informazioni che ritieni necessarie ed essere pronto a rispondere alle sue domande.

Continua a parlare!

Infine, va tenuto presente che tale discussione non dovrebbe essere un discorso una tantum.

Anche se un genitore ha avuto questa conversazione in passato, è consigliabile tornare sull’argomento di tanto in tanto.

Dopo il discorso precedente, un bambino potrebbe essersi sviluppato fisicamente e / o mentalmente e potrebbe aver incontrato nuove situazioni che conferiscono un’inclinazione diversa alle tue parole di saggezza.

Questo contenuto è accurato e fedele al meglio delle conoscenze dell’autore e non intende sostituire la consulenza formale e personalizzata di un professionista qualificato.

Advertising
Advertising
Advertising

Come parlare a un bambino piccolo della morte di un pesce domestico

Dire a un bambino che è morto il pesce o sostituirlo segretamente?