in

Il dosaggio dei farmaci omeopatici


La parola chiave nell’utilizzo di preparati omeopatici è la costanza. Provare per credere.

I farmaci omeopatici non hanno il bugiardino nelle confezioni e quindi per conoscere i dosaggi adatti al nostro caso – o a quello dei nostri bambini – è importante affidarci al consiglio del medico omeopata o del farmacista.

Advertising

In genere si dice che nelle fasi acute si debba prendere ogni 30 minuti e poi invece passara a tre volte al giorno fino a completa guarigione.
Così ho fatto con il Tussistin (per tosse grassa e secca), con il Nisykind (per raffreddori, infuenze, bronchiti), con il Chamodent (per l’eruzione dolorosa dei dentini) e con il Kindival (calmante).

Ho scoperto infatti a mie spese che i 30 minuti vanno rispettati col cronometro. Ho spesso sbagliato dando al mio piccolo magari un misurino di Tussistin ogni ora o comunque anche 7-8 volte al giorno ma a intervalli un po’ casuali. E così NON funziona! Il piccolo sembra non guarire mai e a volte ci si scoraggia e si passa ai farmaci tradizionali.

Invece vorrei proprio darvi questo consiglio di mamma: rispettate i 30 minuti e il dosaggio consigliato e vedrete nell’arco di pochissime ore risultati sorprendenti.

Sarà la scoperta dell’acqua calda per molte ma per me è un momento epocale!

Parleremo poi un’altra volta di come riuscire a dare ai piccoli i globulini…

Advertising

What do you think?

Advertising
Advertising

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Advertising

La durata della fertilità

Quale età per il Tussistin?