in

La visita dei nei

Noi mamme siamo ormai molto attente alla protezione solare della nostra pelle. Ci bombardano di informazioni da tutte le parti. E lo siamo anche a quella dei nostri piccoli. Parliamo oggi di vista alla cute (nei): saggia precauzione o paranoica esagerazione?

Sono stata operata di un piccolo melanoma 25 anni fa. Da allora una volta all’anno (uhm… anche ogni due o tre anni a dire il vero) mi reco agli spazi prevenzione della L.I.L.T. (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, quella dell’Istituto dei Tumori di Milano) per farmi dare una controllata. Ho notato infatti che, dopo la gravidanza, mi sono spuntati un sacco di nei, di ogni forma o colore, piccole escrescenze sotto il seno o sotto le ascelle, macchioline violacee ecc.ecc. Vero è che di sole mal preso io ne ho acchiappato un sacco. Ricordo ancora estati spalmate di birra (avete letto bene) o di olio di oliva sulle spiagge delle isole greche o inverni in alta montagna unta di Eutra, un unguento tipo vaselina che è stato ritirato dal mercato perché causava ustioni. E io ne usavo a chili. 

Advertising

Quegli anni sono certo dimenticati e sono ormai secoli che pure io mi spalmo ovunque di vinavil, come il mio piccolo. Minimo SPF 40. E quindi la mia situazione di nei che compaiono a casaccio è più che giustificata ed è quindi necessario tenerla sotto controllo.

Ma il mio piccolo? Lui di sole non protetto non ne ha certamente MAI preso eppure, pur essendo nato tutto rosa senza alcun neo, ora ne ha diversi, tra cui uno tra i capelli che mi ha destato sospetto perché mi pare che abbia cambiato forma. Ho deciso quindi di portarlo a vedere, non si sa mai.

Chiedendo lumi alla deliziosa e preparata dottoressa (via Viganò a Milano), mi ha spiegato che dopo i 4-5 anni è assolutamente NORMALE che inizi a pigmentarsi la pelle in modo autonomo. Quindi nessun allarme. Mi ha anche detto che non esistono casi in letteratura di melanomi sotto l’età puberale ma che tuttavia una visita di controllo ogni paio d’anni – se c’è qualche situazione che insospettisce o familiarità  -va benone. 

Essendo la durata di qualche minuto e il costo di 25€ (prezzo imposto come donazione alla Lega), mi pare che si possa fare no?

 

 

Advertising

What do you think?

Advertising
Advertising

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Advertising

Ricostituenti naturali per bambini e adulti

Che noia il mal di gola