in

L'importanza dei primi anni di vita dei bambini

Forse a volte non ci rendiamo conto di quanto ogni nostro gesto, ogni nostra sgridata, ogni nostro nervosismo può avere effetti a lungo termine sui nostri figli.

Recentemente sono stati diffusi i risultati dello studio condotto dalla McGill University di Montreal che testimoniano alterazioni genetiche nel cromosoma di adulti che da bambini avevano subito traumi o abusi. E non parliamo di casi gravi tipo percosse, maltrattamenti, violenze, morte di uno o entrambi i genitori ecc. ma di situazioni tutto sommato abbastanza frequenti: mamme depresse, litigi tra i coniugi, tensioni varie, scarsa attenzione continua che vengono dai piccoli recepiti come forme di violenza.

Advertising

Si tratta di alterazioni dei recettori dei corticosteroidi, cioè gli ormoni dello stress. Gli abusi nell’infaniza sembrerebbero quindi interferire con lo sviluppo del cervello.

La scienza conferma ciò che ogni pedagosista, puericultrice, maestra, mamma aveva già notato, e cioè che la violenza in ogni sua forma  – subita o assistita anche mediata dalla tv – lascia tracce permanenti.

Questo non significa che poi da adulti questi bambini non possano avere una vita normale e soddisfacente ma dimostra però che gli abusi subiti ad opera di persone delle quali i bambini hanno la massima fiducia rimangono scolpiti nella memoria.

Pensiamoci bene allora prima di prendere una tata o di lasciare che i nostri piccoli guardino la tv da soli.

Advertising
Advertising
Advertising

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Advertising

Pannolini lavabili

Raffreddore, catarro & tosse nei bambini