in

È cambiata DI NUOVO la maestra

Scusate lo sfogo. Ma non posso esimermi dal raccontarvi che per la SESTA volta è cambiata la maestra di Davide. Non è veramente possibile.

L’unica cosa che posso augurarmi è che il mio piccolo abbia esaurito la dose di sfiga che lo perseguita dal primo giorno di materna, quando – forse ricorderete – mi telefonarono per dirmi che siccome le due insegnanti di ruolo erano state entrambe trasferite, la sua classe risultava scoperta e quindi l’inizio sarebbe stato procrastinato di una settimana.

Advertising

Ovviamente la maestra che ha cambiato questa settimana era quella brava, quella che seguiva i 5 anni, quella che li conosceva meglio, la più preparata. Quella che mi aveva fatto dire “Meno male che almeno chiude in bellezza e affronta bene il passaggio alle elementari“!. Ecco. Me la sono tirata probabilmente.

Pressata da un branco di genitori inferociti, mi sono rivolta alla coordinatrice scolastica (devo dire ottima, cambiata pure quella però) per capire come mai. Mi è stato pazientemente spiegato l’oscuro e perverso meccanismo di graduatorie, posti fissi e posti precari etc. La cosa che trovo davvero perfida è che quando una vince un concorso ha diritto a prendere posto immediatamente. Ecco, scusate tanto, ma io questa cosa non la trovo giusta. Ai bambini, al solito, non ci pensa NESSUNO. I sindacati difendono il diritto dei lavoratori ad avere subito accesso al posto che si sono guadagnati con il concorso ma secondo me dovrebbe esserci un sistema che, indipendentemente da quando vinci il concorso, impone che tu prenda servizio solo ed esclusivamente a inizio anno scolastico

E al solito, siamo di nuovo nel marasma: bambini isterici, che si rifanno addosso tutto, che non mangiano, che piangono all’ingresso ecc. ecc. Che palle.

 

 

Advertising

What do you think?

Advertising
Advertising

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Advertising

La balanopostite

Solari per bambini