in

16 Consigli Per Aiutarti A Far Fronte All’ora Delle Streghe Del Tuo Bambino

L’ora delle streghe, chiamata anche ora dell’arsenico, è l’ora durante il tardo pomeriggio o la sera in cui i bambini iniziano a piangere all’improvviso (1) . La solita ora delle streghe avviene tra le 17:00 e le 24:00.
Il lamento può durare da 30 minuti a un’ora, mentre alcuni bambini possono piangere senza sosta per ore. L’ora delle streghe inizia quando il bambino ha circa due o quattro settimane (2) . Anche l’alimentazione, i ciucci o le ninne nanne potrebbero non funzionare.
Per quanto possa essere preoccupante quando il bambino piange, è un fenomeno perfettamente normale che può essere gestito con l’aiuto di alcuni suggerimenti e non dura per sempre. In questo post, MomJunction ti spiega perché questo accade e come puoi affrontarlo.

Quando I Bambini Crescono Fuori Dall’ora Delle Streghe?

I bambini crescono fuori dall’ora delle streghe all’età di tre o quattro mesi (1) . Alcuni bambini possono continuare ad averlo anche dopo aver raggiunto i cinque mesi. Ma ne escono entro la fine di quel mese.
Puoi essere più preparato ad affrontare l’ora delle streghe quando sai perché questo accade.

Cause Per Baby Witching Hour

Alcune possibili cause del pianto di un bambino durante l’ora delle streghe potrebbero essere:

1. Coliche

Se il tuo bambino piange all’infinito per ore, c’è la possibilità che abbia la colica (3) . I bambini che soffrono di coliche fanno chiamate intense e stringono i pugni, inarcano la schiena o diventano rossi in faccia mentre piangono (4) . Rivolgiti a un medico se le grida sono intense e continuano per molto tempo.

2. Stanchezza

La stanchezza potrebbe essere una delle ragioni principali della pignoleria notturna del tuo bambino. I cattivi schemi di sonno di solito innescano la fatica (5) . Se il tuo bambino perde spesso il sonno, la stanchezza accumulata potrebbe renderlo irritabile, portando all’ora delle streghe.

3. Sovrastimolazione

Nella maggior parte delle case, le attività diurne sono stimolanti per il bambino a causa di luci, rumori e tante attività. Alla fine della giornata, potrebbero sentirsi esausti e diventare pignoli (6) . Inoltre, il silenzio notturno può infastidirli.

4. Problemi alla pancia

Problemi gastrointestinali e di stomaco, come flatulenza, stitichezza o gas possono causare lamenti eccessivi nel piccolo (7) . Se stai allattando il tuo bambino, controlla se qualcosa che hai mangiato ha disturbato la pancia del bambino. I cibi piccanti, le bevande gassate, il cioccolato e la caffeina sono i colpevoli più comuni. Considera l’idea di lasciarli per un po ‘.

5. Fame

I bambini tendono a ‘ nutrirsi a grappolo ‘ la sera. L’alimentazione a grappolo significa che si nutrono molto più frequentemente di quanto non facciano durante il resto della giornata. A volte, i bambini si nutrono una volta ogni ora. Lo fanno per dormire più a lungo durante la notte. I bambini che si nutrono a grappolo dormono più a lungo una volta terminati i pasti. I pianti serali in questi bambini potrebbero essere per iniziare i pasti a grappolo.

6. Ipersensibilità

La vita al di fuori dell’utero è ancora nuova per i bambini. Quindi, possono essere ipersensibili a sensazioni, rumori e attività (8) . Man mano che si adattano al nuovo mondo, possono essere sopraffatti.

7. Mancanza di attenzione

Il tardo pomeriggio o la prima serata è un momento impegnativo per tutti. I ragazzi più grandi tornano a casa da scuola; il tuo partner torna a casa dal lavoro e devi preparare il cibo in tavola. Tutte queste faccende rendono difficile prestare attenzione al tuo bambino. La mancanza di attenzione potrebbe essere uno dei motivi della pignoleria serale del tuo piccolo (9) . Dopotutto, anche il bambino si sente solo! Prepara i pasti in anticipo e fai tutte le faccende domestiche all’inizio della giornata, se possibile, perché il tuo bambino ha bisogno della tua attenzione.

Suggerimenti Per Affrontare L’ora Delle Streghe

I continui lamenti del tuo bambino ti drenano fisicamente e mentalmente. Segui alcuni semplici consigli per affrontare l’ora dell’arsenico (10) (11) .

1. Accetta la situazione

Accetta il fatto che l’ora delle streghe è inevitabile, almeno per alcune settimane dopo la nascita del tuo bambino. Ma ricorda che non durerà per sempre. Niente panico, ma aspetta che la fase sia finita. Tra poche settimane, quelle sessioni di lamento di prima serata saranno un ricordo del passato.

2. Mettiti comodo

Se ti senti a tuo agio, puoi far sentire a suo agio il tuo bambino. Prenditi qualche minuto per fare la doccia e cambiarti. Termina le faccende e prenditi del tempo per rilassarti. Ti darà il tempo di affrontare la situazione e anche di coccolarti con il tuo bambino.

3. Piano

Le secolari strategie calmanti per calmare il bambino che piange possono a volte funzionare, ma non sempre. Pertanto, prova vari modi. Porta il bambino a fare una passeggiata, parla con lui, mostra loro il cielo o gli uccelli o un animale domestico – fai tutto ciò che può divertirlo. Ecco alcune strategie calmanti da provare:
  • Fasciare
  • Metti il ​​tuo bambino su una sedia a dondolo
  • Fai rimbalzare il tuo bambino su una palla da ginnastica
  • Massaggio
  • Canta loro una ninna nanna

4. Stai calmo

Uno dei modi migliori per sopravvivere all’ora delle streghe è restare calmi. La tua incapacità di calmare il tuo bambino non ti rende un cattivo genitore. Qualsiasi stress e ansia che provi li farà solo gemere più forte.

5. Coinvolgi il piccolo

Tieni il tuo bambino occupato, ma fagli sentire che ti stai concentrando su di lui. Per i bambini più grandi, gioca a un gioco di caccia o ad indovinelli e lascia che cerchino il giocattolo nascosto. Prepara un libro illustrato o dei giocattoli esclusivamente per l’ora.

6. Prendi un po ‘di pace

Proprio come trovi difficile staccare la spina dopo una giornata stressante al lavoro, il tuo bambino potrebbe avere difficoltà a disimpegnarsi dopo aver visto qualcosa di eccitante per la prima volta. Quindi, lascia che il tuo bambino si rilassi durante l’ora delle streghe. Il tuo tesoro troverà più facile calmarsi in un ambiente rilassante.
Spegni tutti i gadget elettronici (compresi i cellulari) e trascorri del tempo di qualità coccolando il piccolo. Il calore del tuo corpo è la cosa più rassicurante per il tuo bambino.

7. Fai loro un bagno

L’ora del bagno è un ottimo momento per legare! Aiuta anche a stabilire una routine. Sistema una vasca di acqua calda e vai d’accordo con il tuo bambino. Riproduci della musica rilassante e abbassa le luci per rilassare il tuo piccolo. L’acqua non dovrebbe essere né troppo calda né troppo fredda.

8. Comfort nutrire il tuo bambino

Le poppate di conforto sono abbastanza naturali e se aiutano il tuo piccolo a calmarsi durante l’ora delle streghe, vai avanti. Non significa sovralimentazione. Se sei sicuro che il tuo bambino non abbia fame, prova un ciuccio prima di alimentarlo di nuovo. Ma se il tuo bambino sta allattando con latte artificiale, dovresti stare attento. Se avevano solo una bottiglia di latte artificiale, non offrirgli altro. Prova invece un ciuccio. Verificare la possibile intolleranza alle proteine ​​del latte o altri problemi che potrebbero aver scatenato i lamenti.

9. Burp

A volte, il gas intrappolato nello stomaco del tuo bambino può causare disagio e farlo piangere. Se sospetti che il gas sia il colpevole, dai al tuo bambino alcune gocce di gas. Avvolgi il tuo bambino dopo ogni poppata in modo che rutti (2) .

10. Usa rumore bianco

Il rumore di frullatori, aspirapolvere o asciugacapelli può calmare un bambino. Secondo gli esperti di bambini, alcuni bambini vengono confortati dal rumore bianco perché il suono replica la vita nel grembo materno. Puoi scaricare applicazioni per il rumore bianco per lenire il tuo bambino esigente (12) . Oppure puoi anche mettere il bambino su un sedile gonfiabile in bagno mentre fai la doccia. Il rumore bianco della doccia calmerà il bambino. Puoi anche accendere il ventilatore del bagno per un effetto aggiunto. Tuttavia, mentre lo fai, controlla una volta con il tuo pediatra.

11. Riproduci musica

La musica ha un duplice scopo. Crea un’atmosfera rilassante e aiuta ad annegare il costante lamento del tuo bambino (13) . Puoi suonare qualsiasi tipo di musica – jazz, rock-n-roll o melodie – se aiuta te e il tuo bambino a calmarti. Fai attenzione ai segnali del bambino. Se il tuo piccolo tesoro continua a piangere, potresti dover provare qualche altro trucco.

12. Offri qualcosa da mangiare

Se il tuo bambino ha iniziato a prendere cibi solidi, dagli acqua, mele, cetrioli o purea di carote prima di cena. Non aspettarti che puliscano il piatto. Lascia che mangino qualcosa di sano. Fare spuntini può ridurre l’irritabilità in una certa misura.

13. Osserva i segnali di fame e sonno precoci

Identifica i segnali precoci della fame e del sonno, come leccarsi le dita o tirare fuori la lingua se hanno fame, e sbadigliare, strofinarsi gli occhi e dare movimenti a scatti della testa se hanno sonno.

14. Prevenire la stanchezza eccessiva

Assicurati che il tuo tesoro dorma molto durante il giorno per evitare la stanchezza eccessiva . Lascia che facciano dei sonnellini ogni una o due ore nei primi due mesi. Il sonno diurno del bambino non interferirebbe con il sonno notturno. In effetti, un bambino troppo stanco ha difficoltà ad addormentarsi durante la notte.

15. Turni di lavoro

Cerca l’aiuto del tuo partner per calmare il bambino. Continua a spostare i compiti, in modo da poter ricaricare prima di tornare al compito a portata di mano. Uno di voi può provare a calmare il bambino, mentre l’altro può riposare per un po ‘.

16. Tieniti disponibile

Dai al piccolo quello che vuole. Ti chiedi cosa sia? Sei tu. Sii presente per il tuo bambino. L’ora delle streghe è il momento in cui il bambino ha bisogno di te più di ogni altra cosa. Più sei rilassato e disponibile per il tuo bambino, meglio è per entrambi. Concentrati sul bambino e prenditi cura delle faccende domestiche in sospeso più tardi. Se sei una madre che lavora, è consigliabile passare almeno dieci minuti con il tuo bambino, rannicchiandosi sul divano prima di iniziare le faccende domestiche. Ricorda, il tuo piccolo fascio di gioia ha fame della tua attenzione! Sì, “l’ora delle streghe” è un periodo di prova. Potresti sentirti impotente e, a volte, andare al limite. Fai quello che serve per mantenere il tuo bambino felice durante questo periodo. Come calmi il tuo bambino durante l’ora delle streghe? Condividi i tuoi suggerimenti e le tue opinioni nella sezione commenti qui sotto. L’ora delle streghe inizia quando il bambino ha circa due o quattro settimane (2) . Anche l’alimentazione, i ciucci o le ninne nanne potrebbero non funzionare. Per quanto possa essere preoccupante quando il bambino piange, è un fenomeno perfettamente normale che può essere gestito con l’aiuto di alcuni suggerimenti e non dura per sempre. In questo post, MomJunction ti spiega perché questo accade e come puoi affrontarlo.

Quando I Bambini Crescono Fuori Dall’ora Delle Streghe?

I bambini crescono fuori dall’ora delle streghe all’età di tre o quattro mesi (1) . Alcuni bambini possono continuare ad averlo anche dopo aver raggiunto i cinque mesi. Ma ne escono entro la fine di quel mese.
Puoi essere più preparato ad affrontare l’ora delle streghe quando sai perché questo accade.

Cause Per Baby Witching Hour

Alcune possibili cause del pianto di un bambino durante l’ora delle streghe potrebbero essere:

1. Coliche

Se il tuo bambino piange all’infinito per ore, c’è la possibilità che abbia la colica (3) . I bambini che soffrono di coliche fanno chiamate intense e stringono i pugni, inarcano la schiena o diventano rossi in faccia mentre piangono (4) . Rivolgiti a un medico se le grida sono intense e continuano per molto tempo.

2. Stanchezza

La stanchezza potrebbe essere una delle ragioni principali della pignoleria notturna del tuo bambino. I cattivi schemi di sonno di solito innescano la fatica (5) . Se il tuo bambino perde spesso il sonno, la stanchezza accumulata potrebbe renderlo irritabile, portando all’ora delle streghe.

3. Sovrastimolazione

Nella maggior parte delle case, le attività diurne sono stimolanti per il bambino a causa di luci, rumori e tante attività. Alla fine della giornata, potrebbero sentirsi esausti e diventare pignoli (6) . Inoltre, il silenzio notturno può infastidirli.

4. Problemi alla pancia

Problemi gastrointestinali e di stomaco, come flatulenza, stitichezza o gas possono causare lamenti eccessivi nel piccolo (7) . Se stai allattando il tuo bambino, controlla se qualcosa che hai mangiato ha disturbato la pancia del bambino. I cibi piccanti, le bevande gassate, il cioccolato e la caffeina sono i colpevoli più comuni. Considera l’idea di lasciarli per un po ‘.

5. Fame

I bambini tendono a ‘ nutrirsi a grappolo ‘ la sera. L’alimentazione a grappolo significa che si nutrono molto più frequentemente di quanto non facciano durante il resto della giornata. A volte, i bambini si nutrono una volta ogni ora. Lo fanno per dormire più a lungo durante la notte. I bambini che si nutrono a grappolo dormono più a lungo una volta terminati i pasti. I pianti serali in questi bambini potrebbero essere per iniziare i pasti a grappolo.

6. Ipersensibilità

La vita al di fuori dell’utero è ancora nuova per i bambini. Quindi, possono essere ipersensibili a sensazioni, rumori e attività (8) . Man mano che si adattano al nuovo mondo, possono essere sopraffatti.

7. Mancanza di attenzione

Il tardo pomeriggio o la prima serata è un momento impegnativo per tutti. I ragazzi più grandi tornano a casa da scuola; il tuo partner torna a casa dal lavoro e devi preparare il cibo in tavola. Tutte queste faccende rendono difficile prestare attenzione al tuo bambino. La mancanza di attenzione potrebbe essere uno dei motivi della pignoleria serale del tuo piccolo (9) . Dopotutto, anche il bambino si sente solo! Prepara i pasti in anticipo e fai tutte le faccende domestiche all’inizio della giornata, se possibile, perché il tuo bambino ha bisogno della tua attenzione.

Suggerimenti Per Affrontare L’ora Delle Streghe

I continui lamenti del tuo bambino ti drenano fisicamente e mentalmente. Segui alcuni semplici consigli per affrontare l’ora dell’arsenico (10) (11) .

1. Accetta la situazione

Accetta il fatto che l’ora delle streghe è inevitabile, almeno per alcune settimane dopo la nascita del tuo bambino. Ma ricorda che non durerà per sempre. Niente panico, ma aspetta che la fase sia finita. Tra poche settimane, quelle sessioni di lamento di prima serata saranno un ricordo del passato.

2. Mettiti comodo

Se ti senti a tuo agio, puoi far sentire a suo agio il tuo bambino. Prenditi qualche minuto per fare la doccia e cambiarti. Termina le faccende e prenditi del tempo per rilassarti. Ti darà il tempo di affrontare la situazione e anche di coccolarti con il tuo bambino.

3. Piano

Le secolari strategie calmanti per calmare il bambino che piange possono a volte funzionare, ma non sempre. Pertanto, prova vari modi. Porta il bambino a fare una passeggiata, parla con lui, mostra loro il cielo o gli uccelli o un animale domestico – fai tutto ciò che può divertirlo. Ecco alcune strategie calmanti da provare:
  • Fasciare
  • Metti il ​​tuo bambino su una sedia a dondolo
  • Fai rimbalzare il tuo bambino su una palla da ginnastica
  • Massaggio
  • Canta loro una ninna nanna

4. Stai calmo

Uno dei modi migliori per sopravvivere all’ora delle streghe è restare calmi. La tua incapacità di calmare il tuo bambino non ti rende un cattivo genitore. Qualsiasi stress e ansia che provi li farà solo gemere più forte.

5. Coinvolgi il piccolo

Tieni il tuo bambino occupato, ma fagli sentire che ti stai concentrando su di lui. Per i bambini più grandi, gioca a un gioco di caccia o ad indovinelli e lascia che cerchino il giocattolo nascosto. Prepara un libro illustrato o dei giocattoli esclusivamente per l’ora.

6. Prendi un po ‘di pace

Proprio come trovi difficile staccare la spina dopo una giornata stressante al lavoro, il tuo bambino potrebbe avere difficoltà a disimpegnarsi dopo aver visto qualcosa di eccitante per la prima volta. Quindi, lascia che il tuo bambino si rilassi durante l’ora delle streghe. Il tuo tesoro troverà più facile calmarsi in un ambiente rilassante.
Spegni tutti i gadget elettronici (compresi i cellulari) e trascorri del tempo di qualità coccolando il piccolo. Il calore del tuo corpo è la cosa più rassicurante per il tuo bambino.

7. Fai loro un bagno

L’ora del bagno è un ottimo momento per legare! Aiuta anche a stabilire una routine. Sistema una vasca di acqua calda e vai d’accordo con il tuo bambino. Riproduci della musica rilassante e abbassa le luci per rilassare il tuo piccolo. L’acqua non dovrebbe essere né troppo calda né troppo fredda.

8. Comfort nutrire il tuo bambino

Le poppate di conforto sono abbastanza naturali e se aiutano il tuo piccolo a calmarsi durante l’ora delle streghe, vai avanti. Non significa sovralimentazione. Se sei sicuro che il tuo bambino non abbia fame, prova un ciuccio prima di alimentarlo di nuovo. Ma se il tuo bambino sta allattando con latte artificiale, dovresti stare attento. Se avevano solo una bottiglia di latte artificiale, non offrirgli altro. Prova invece un ciuccio. Verificare la possibile intolleranza alle proteine ​​del latte o altri problemi che potrebbero aver scatenato i lamenti.

9. Burp

A volte, il gas intrappolato nello stomaco del tuo bambino può causare disagio e farlo piangere. Se sospetti che il gas sia il colpevole, dai al tuo bambino alcune gocce di gas. Avvolgi il tuo bambino dopo ogni poppata in modo che rutti (2) .

10. Usa rumore bianco

Il rumore di frullatori, aspirapolvere o asciugacapelli può calmare un bambino. Secondo gli esperti di bambini, alcuni bambini vengono confortati dal rumore bianco perché il suono replica la vita nel grembo materno. Puoi scaricare applicazioni per il rumore bianco per lenire il tuo bambino esigente (12) . Oppure puoi anche mettere il bambino su un sedile gonfiabile in bagno mentre fai la doccia. Il rumore bianco della doccia calmerà il bambino. Puoi anche accendere il ventilatore del bagno per un effetto aggiunto. Tuttavia, mentre lo fai, controlla una volta con il tuo pediatra.

11. Riproduci musica

La musica ha un duplice scopo. Crea un’atmosfera rilassante e aiuta ad annegare il costante lamento del tuo bambino (13) . Puoi suonare qualsiasi tipo di musica – jazz, rock-n-roll o melodie – se aiuta te e il tuo bambino a calmarti. Fai attenzione ai segnali del bambino. Se il tuo piccolo tesoro continua a piangere, potresti dover provare qualche altro trucco.

12. Offri qualcosa da mangiare

Se il tuo bambino ha iniziato a prendere cibi solidi, dagli acqua, mele, cetrioli o purea di carote prima di cena. Non aspettarti che puliscano il piatto. Lascia che mangino qualcosa di sano. Fare spuntini può ridurre l’irritabilità in una certa misura.

13. Osserva i segnali di fame e sonno precoci

Identifica i segnali precoci della fame e del sonno, come leccarsi le dita o tirare fuori la lingua se hanno fame, e sbadigliare, strofinarsi gli occhi e dare movimenti a scatti della testa se hanno sonno.

14. Prevenire la stanchezza eccessiva

Assicurati che il tuo tesoro dorma molto durante il giorno per evitare la stanchezza eccessiva . Lascia che facciano dei sonnellini ogni una o due ore nei primi due mesi. Il sonno diurno del bambino non interferirebbe con il sonno notturno. In effetti, un bambino troppo stanco ha difficoltà ad addormentarsi durante la notte.

15. Turni di lavoro

Cerca l’aiuto del tuo partner per calmare il bambino. Continua a spostare i compiti, in modo da poter ricaricare prima di tornare al compito a portata di mano. Uno di voi può provare a calmare il bambino, mentre l’altro può riposare per un po ‘.

16. Tieniti disponibile

Dai al piccolo quello che vuole. Ti chiedi cosa sia? Sei tu. Sii presente per il tuo bambino. L’ora delle streghe è il momento in cui il bambino ha bisogno di te più di ogni altra cosa. Più sei rilassato e disponibile per il tuo bambino, meglio è per entrambi. Concentrati sul bambino e prenditi cura delle faccende domestiche in sospeso più tardi. Se sei una madre che lavora, è consigliabile passare almeno dieci minuti con il tuo bambino, rannicchiandosi sul divano prima di iniziare le faccende domestiche. Ricorda, il tuo piccolo fascio di gioia ha fame della tua attenzione! Sì, “l’ora delle streghe” è un periodo di prova. Potresti sentirti impotente e, a volte, andare al limite. Fai quello che serve per mantenere il tuo bambino felice durante questo periodo. Come calmi il tuo bambino durante l’ora delle streghe? Condividi i tuoi suggerimenti e le tue opinioni nella sezione commenti qui sotto.

Segni Di Bambino Stanco E Come Farli Dormire

Sudorazioni Notturne Per Bambini: Perché Succede E Come Affrontarlo